L’estate 2022 si avvicina e l’Italia offre infinite possibilità di vacanze, una più piacevole dell’altra. Vediamo quali sono le località migliori per godersi l’estate tra avventura e relax, alla scoperta del Bel Paese.

La Costa degli Dei, nel tratto marittimo di Vibo Valentia, è uno dei luoghi più splendidi del Sud Italia. Questa parte di costa delimita il cosiddetto Corno di Calabria, e il nome deriva dalla leggenda secondo cui fosse dimora degli Dei. Le parole d’ordine sono suggestione e bellezza: le spiagge sono bianchissime, e alcuni tratti sono raggiungibili solo a piedi o in barca. Una località in cui immergersi e da cui lasciarsi sempre meravigliare. In questo panorama – da cui si scorgono anche le vicinissime Isole Eolie – spicca la località di Tropea, la Perla del Tirreno. Ma non solo: anche Pizzo Calabro (città del famosissimo gelato al tartufo!) e Nicotera.

Non solo spiaggia: le Cinque Terre sono borghi marinari dall’architettura caratteristica in cui si evidenzia la storia di queste terre. I castelli, le fortificazioni, le chiese in stile gotico e i santuari marini: ognuna delle località è piena di segreti da scoprire e posti da visitare. Il tutto, accompagnato dal relax di un tuffo al mare o in piscina. Non manca la possibilità di fare sport. Il più suggestivo è sicuramente il trekking: che siano a picco sul mare o lungo le colline, le passeggiate in queste località sono tutte da scoprire. Ma non solo: kayak e canoa, immersione, vela, pesca sportiva e ciclismo daranno una scintilla in più ai vostri momenti di relax durante le vacanze.

L’Isola d’Elba è la più grande dell’arcipelago toscano, e fa parte del Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano. Difficile individuare il turismo più gettonato, perché il territorio dell’isola si presta, in pratica, a qualsiasi attività. Impossibile perdersi i Mostri di pietra dell’Isola d’Elba durante le passeggiate sul Monte Capanne (e la vista dalla funivia!), 147 km di coste da scegliere e attraversare, la visita subacquea (anche per neofiti) del Relitto di Pomonte, per non parlare della rete fittissima di percorsi per ciclisti: l’isola è un posto da vivere e attraversare in lungo e in largo.

Per chi preferisce il lago, Sirmione è tappa d’obbligo. Oltre alla sua vicinanza al Lago di Garda, Sirmione offre attrattive storiche (per le tracce di costruzioni romane e medievali) e veri e propri parchi traboccanti di acque termali. Sono moltissime anche le architetture religiose: dalla Chiesa di Sant’Anna, nei pressi del castello Scaligero, a quella di San Pietro in Mavino, risalente al 1320. Oltre al Lago, è possibile raggiungere l’isola del Garda e quella dei Conigli: luoghi suggestivi e incontaminati a soli venti minuti di navigazione.

L’arcipelago delle Egadi ha una grande farfalla sul mare: si tratta di Favignana, la più bella dell’arcipelago. A 9 miglia da Trapani, l’isola è stata d’ispirazione per scrittori e poeti sin dai tempi più antichi – ed è tutto merito delle sue bellezze paesaggistiche. Qui il mare è cristallino, e la spiaggia è solo da scegliere: preferite quella dalla sabbia dorata e fine, quella rocciosa da cui tuffarsi, o quella piena di ciottoli? Oltre a offrire tramonti meravigliosi, l’isola nasconde fondali mozzafiato per gli appassionati d’immersione. Ma non solo: la Cala Rossa è la cava più famosa, un’insenatura di rocce e sabbia, ma sono tantissime le insenature raggiungibili solo in barca. Favignana è una pietra preziosa da ammirare in ogni angolo.

Gli appassionati dello sport, ma soprattutto della montagna, preferiranno la località del Gran Sasso, una vera e propria perla dell’Abruzzo. Lo scenario alpino è diviso in due gruppi montuosi: quello del Massiccio del Gran Sasso, e quello dei Monti della Laga. Queste vette maestose e affascinanti si trovano in uno dei parchi più grandi d’Italia, il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Si tratta di un vero e proprio tripudio di biodiversità esteso su 150.000 ettari, in cui la natura è predominante ma non è tutto. Castelli, centri storici e borghi medievali sono qui splendidamente conservati. Per non parlare di L’Aquila e Assergi, Calacio, Ofena e, sul versante di Pescara, la Forca di Penne e la sua torre dominano sia il versante marino che quello montano. In un solo posto, tutti i paesaggi di cui si può avere bisogno.

Resta solo scegliere: dopotutto, l’Italia è davvero il paese delle meraviglie!

  • Credits: pixabay.com
Lorenza Sabatino
Lorenza Sabatino