Quando l'uovo non è un regalo prezioso

Al via il riciclo dei regali di Pasqua!

Era prevedibile, come ogni anno il periodo successivo alle festività è caratterizzato dalla messa in vendita online di ogni sorta di regali non apprezzati.

Nella categoria ‘compro- vendo’ di Bakeca.it in soli due giorni si è registrato un incremento del 20% di annunci, concentrati nelle sezioni ‘abbigliamento’ e ‘calzature – borse – accessori’. Borse, cinture, maglie e anche moltissimi bracciali, collane e orologi.
Non mancano gli accessori più stravaganti come un portagioie da viaggio in velluto rosso, oppure una custodia per occhiali con zirconi.

Una ragazza scrive ‘vendo crema La Mer originale, sigillata, ottima come regalo, venduta solo nelle migliori profumerie, a 800 € anzichè 1400 €’ sarà stato sicuramente un bel regalo, ma la tentazione di ricavare 800 € da una crema è più forte di tenere per sè un esclusivo prodotto cosmetico. Originale anche una signora che vende un profumo ‘quasi nuovo, usato solo una volta’. C’è anche chi non si ferma di fronte alla personalizzazione dei regali, come chi ha pubblicato l’annuncio ‘Vendo bracciale con nome SIMONA’.

Complice di questa ondata di capi e accessori venduti online sarà stato anche il cambio stagione degli armadi.
Alcuni organizzano vere e proprie feste per vendere e scambiare borse e vestiti, sul modello degli swap party organizzati in America.

In anni di crisi bisogna ingegnarsi per rinnovare l’abbigliamento e gli accessori senza spendere troppo o, meglio ancora, niente, motivo per il quale la compra-vendita online di cose usate è diventata una moda diffusa tra la maggior parte degli utenti internet.
Dai un’occhiata a tutti gli articoli usati venduti su Bakeca.it.