È stato approvato il DDL con alcune novità sul Codice della Strada, proviamo a darvi uno specchietto delle nuove regole.

MINICAR:
stretta sulle Minicar truccate, previste multe da 389 a 1.556 € per i meccanici che vengono scoperti a rielaborare macchine e motorini, ma anche i possessori dei mezzi verranno multati ma con una sanzione più leggera.
MINORI:
Limite dei 60 Km orari per i conducenti di moto con a bordo dei bambini. Sarà previsto un apposito seggiolino per i minori di 12 anni
DROGHE:
Possibilità di essere sottoposti ad esami con strumenti o di campioni di mucosa o del cavo orale quando c’è ragionevole dubbio che il conducente sia sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.
Il Test sarà comunque obbligatorio per il primo rilascio della patente e per il rinnovo della patente “professionale”
PROFESSIONISTI:
Se subiscono una sospensione per uso di sostanze stupefacenti o alcolici, possono essere licenziati dal proprio datore di lavoro per giusta causa.
SOSPENSIONE PATENTE:
Il prefetto può concedere delle deroghe alla sospensione per permettere di raggiungere il luogo di lavoro o per fini sociali (in ogni caso vengono stabiliti degli orari in cui il conducente può utilizzare la vettura ma questo comporta un prolungamento della sospensione)
ALCOL:
obbligatorio per tutti i locali notturni e gli esercizi pubblici essere dotati di etilometri (sono rpevisti incentivi per l’acquisto). Divieto di vendita alcolici dopo le 3 di notte, mentre per gli autogrill il divieto scatta alle ore 22 alle 6 del mattino.
MULTE:
chi ha un reddito inferiore ai 15.000 € può rateizzare il pagamento delle sanzioni superiori ai 200 €. E’ stato ridotto il termine per la notifica da 120 gg a 60
CICLISTI:
E’ obbligatorio il casco per i minori di 14 anni (nonostante sia fortemente consigliato a tutti i ciclisti). I ciclisti che commetteranno un’infrazione  pagheranno una multa ma non è più prevista la perdita di punti sulla patente.
Se volete scoprire ulteriori informazioni o approfondire gli argomenti relativi al codice della strada vi consigliamo di consultare il sito del ministero delle infrastrutture e dei trasporti.
bakeca
bakeca