Torino corre sui pattini

A quattro anni dalle Olimpiadi Invernali del 2006 il pattinaggio mondiale ritorna a Torino.

Hanno preso il via ieri a Torino i Campionato Mondiali di pattinaggio su ghiaccio. Fino a domenica 28 marzo ,220 atleti, in rappresentanza di 53 nazioni, si sfideranno per i titoli iridati di figura. Torino, di nuovo, si misura con l’organizzazione dei grandi eventi: una capacità che il capoluogo piemontese aveva già dimostrato di possedere per i Giochi del 2006. Preso in prestito da Blogosfere, vi offriamo il video della cerimonia d’inaugurazione tenutasi proprio ieri al Palavela:

A Roma i bamboccioni "fanno la valigia"

La città è invasa un nuovo movimento, ideato da studenti e precari: Fai la Valigia. Nato sul web da un gruppo Facebook, in questi giorni ha tappezzato con i suoi manifesti i muri della Capitale. Improvvisando anche veri e propri FlashMob sotto forma di “feste immobiliari”.

Sono centinaia i manifesti rosa per le strade di Roma: sui cartelli delle vie e delle piazze certo, ma anche (e non a caso) sui manifesti elettorali e sui cantieri della metropolitana.  Come logo portano un bagaglio e appena sotto uno slogan fin troppo chiaro: Fai la valigia.

Ma chi sono? Giovani, giovanissimi, per lo più trentenni, che hanno difficoltà a pagare un affitto ma non vogliono sentirsi chiamare “bamboccioni”. Per questo, dicono, “viene voglia di farla davvero la valigia”. Ed è così che è nata la mobilitazione su facebook: hanno fondato un loro profilo e hanno incominciato a sfornare un vero e proprio manifesto costituente:

“Siamo stufi della crisi economica e questa città ci propone molti più problemi che soluzioni. Abbiamo capacità, abbiamo voglia: per questo vogliamo andare via di casa prima dei trent’anni, vogliamo studiare in una scuola e in un’università in cui valga la pena farlo e vogliamo essere pagati per il nostro lavoro”.

L’iniziativa non si è fermata però solo sul web. Anzi, oltre all’invasione dei manifesti “rosa”, il movimento ha fatto parlare di sé con una sorta di “festa immobiliare”. Ovvero una coppia di ragazzi – fingendosi in cerca di un appartamento in cui abitare – ha fissato un vero appuntamento con un’agenzia immobiliare per visitare una casa in vendita a Trastevere. Ma, fra l’incredulità dell’agente immobiliare e dei proprietari di casa, i ragazzi del movimento si sono presentati all’appuntamento in circa trenta persone, con tanto di valigie piene di champagne, musica, trombette e coriandoli. Una vera e propria festa improvvisata, così spiegata: “eravamo in una casa che non possiamo permetterci che per qualche minuto è stata nostra. Era ovvio festeggiare, quando ci ricapita!”

E mentre il tam tam in città coinvolge nuovi aderenti, Fai la valigia pensa già a nuove azioni. Dall’altra parte “oggi siamo tutti dei viaggiatori, un po’ per forza, un po’ per voglia, spinti dal lavoro o dalla vita, ma anche dall’estrema necessità.” La valigia, insomma, è sempre pronta a partire.

  • Il video-manifesto di Fai la valigia

Nasce a Torino il Social Network per musicisti


Un gruppo di giovani creativi di Torino ha partorito OOZER, il primo Social Network dedicato alla scambio di date per musicisti e DJ. Un contest di lancio offrirà ad alcune band italiane la ghiotta possibilità salire sullo stesso palco dei Linea77 nel loro nuovo tour.

Si chiama OOZER ed è il nuovo Social Network ideato per mettere in comunicazione artisti (DJ e gruppi musicali) fornendogli, in modo semplice e gratuito, la possibilità di trovare collaborazioni reciproche per trasformarle in esperienze reali (in tutto il mondo). L’idea, manco a dirlo, è made in Torino, e conferma la vivacità culturale di una città sempre attenta anche alle opportunità offerte dalle nuove tecnologie e dal web 2.0.

OOZER fornisce all’utente l’opportunità di gestire la propria attività artistica come un vero e proprio manager di se stesso, permettendo la creazione di un profilo-artista nel quale potranno essere inseriti biografia, video, genere musicale, audio, foto, cachet e tutto ciò che possa identificare le caratteristiche dell’artista stesso, pronto a “condividere il palco” con altri progetti artistici più compatibili al suo. Oltre a questo un sistema di feedback misura l’affidabilità di ogni utente: migliori infatti saranno i feedback e maggiore sarà la possibilità di crescita professionale dell’artista.

Non finisce qui: OOZER parte infatti con un contest che consentirà ai vincitori la partecipazione attiva ad una delle 12 date del tour per la presentazione del nuovo album “10” dei Linea77, gruppo torinese per eccellenza (per l’esatteza di Venaria Realk) in uscita nei negozi il 16 aprile. I gruppi esordienti saranno valutati da una commissione interna al sito OOZER.COM in base alle loro professionalità e competenze, la partecipazione è aperta a tutti ed il concorso avrà 12 vincitori, uno per ogni data prevista dal tour dei Linea77.

Il concorso sarà ripetuto nel tempo come opportunità offerta dal sito (coinvolgendo anche altri gruppi musicali oltre ai Linea77), dando la possibilità ai vincitori di avere una grande visibilità su palcoscenici importanti.

Con il carpooling anche Napoli dà un taglio allo smog

 

Anche sul territorio di Napoli è attivo il più grande portale europeo che promuove l’innovativo uso dell’”auto di gruppo”.

Si chiama www.passaggio.it ed il suo slogan è chiarissimo: “Clicca. Viaggia. Risparmia”.  E’ il nuovo portale di “carpooling” (dall’inglese car-Auto / Pool -associare) che da oggi è attivo anche a Napoli. Cosa è il carpooling? Semplice, è un nuovo modo di viaggiare che si basa sulla condivisione dell’auto da parte di più persone che percorrono la stessa tratta, in modo da diminuire la congestione stradale e  ridurre le emissioni inquinanti.

Il funzionamento del portale si basa proprio su questo concetto ed è gratuito, facile e veloce. In un paio click chiunque può può cercare in tempo reale fra le offerte presenti oppure pubblicare a sua volta una richiesta di passaggio: una soluzione ideale per chi, per lavoro o per studio, è costretto a fare il pendolare fra una città e l’altra. Proprio a Napoli i cittadini da anni cercavano di promuovere dal basso questa pratica, attraverso anche gruppi di facebook come questo.

Passaggio.it, una novità assoluta per l’Italia, è il confratello di www.mitfahrgelegenheit.de, piattaforma tedesca di carpooling, fondata nel 2001 dall’idea di tre giovani tedeschi. Con più di 1,1 milioni di utenti registrati e 200.000 viaggi attivi per mete nazionali e internazionali il portale è oggi il più popolare in Europa. Basta segnalare che oltre a quello italiano sono già attivi il portale di carpooling austriaco, svizzero, greco, polacco, e presto saranno online anche quelli in lingua francese, spagnola ed inglese.

I migliori annunci della settimana #1 (12-19/03/10)

Apriamo oggi questa rubrica settimanale per raccogliere i migliori annunci pubblicati negli utlimi giorni da www.bakeca.it su Torino, Milano, Roma, Padova, Napoli e Bologna, riguardanti il mondo del lavoro, il mercato immobiliare e quello dell’usato.

Offerte di lavoro

Roma: Buzzer (Esperto di marketing non convenzionale)
Padova: WebDesigner
Milano: Assistente Referente del Personale
Bologna: Responsabile punto vendita PC e notebook di importante brand multinational
Torino: Stagista neolaureato/a in area marketing e comunicazione
Napoli:Webddesigner con competenze di Webmaster

Mercato immobiliare

Milano: Monolocale nuovo
Torino: Appartamento arredato per studenti
Padova: Appartamento arredato di 80mq in zona Ponte di Brenta
Roma: Quadrilocale in zona Tiburtina/Collatino
Napoli: Appartamento arredato di 80 mq in Centro storico

Auto usate

Padova: Land Rover Discovery 3
Napoli: Fiat Grande Punto 5P 1.3 MJET del 2007
Milano: Mercedes sportcoupè 220 CDI del 2002
Roma: Mitsubishi COLT 1.1 CZ3 del 2005
Torino: Smart Fortwo Passion 2004
Bologna: Opel Corsa 1.2 16v Enjoy 3p 2008

Padova regala energia pulita

Bella notizia per la città di Padova: grazie ad una serie di accordi con istituti bancari e aziende del settore i padovani potranno usufruire gratuitamente di un impianto fotovoltaico regalato dal comune.

Abitate a Padova? L’ultima bolletta della luce elettrica proprio non vi è andata giù? E’ da tempo che volete procurarvi energia “verde”? Nessun problema perché il sindaco di Padova Flavio Zanonato ha annunciato in questi giorni l’attivazione di un nuovo servizio che darà la possiblità ai padovani di ottenere un impianto fotovoltaico. Quanto costa? Niente. Basterà chiamare un apposito numero verde per l’installazione gratuita sul proprio tetto.

L’iniziativa del comune di Padova è una vera e propria novità assoluta nel nostro paese. Dall’altra parte, proprio la provincia padovana, negli ultimi anni ha registrato la maggior concentrazione di produttori di sistemi fotovoltaici in Italia tanto che si è creato un autentico distretto con competenze di filiera. Spulciando i dati scopriamo come solo a Padova e dintorni si trova circa il 60% dell’industria italiana del fotovoltaico.

Quello avanzato da Padova è anche un progetto pilota: se avrà successo l’esempio virtuoso potrebbe essere diffuso sull’intero terriorio nazionale, consentendo da una parte l’avanzamento di un settore strategico (quelle delle energie “alternative”) e dall’altra una maggior informazione fra i consumatori dei vantaggi (anche economici) dell’energia verde.

Roma e i certificati fai da te

Iniziativa a dir poco rivoluzionaria  al Comune di Roma: un nuovo servizio online permette ai cittadini di ottenere certificati anagrafici direttamente dal proprio Pc.

Code agli sportelli, moduli da riempire, caos burocratici: i cittadini di Roma possono dire addio a tuto questo. Da oggi i certificati anagrafici potranno essere ottenuti con un click comodamente da casa.
Il nuovo servizio online che ha debuttato ieri permette infatti di richiedere e stampare qualcosa come 16 tipi di certificati, tra cui quello di cittadinanza, di godimento dei diritti politici, di matrimonio, di nascita, di residenza, di stato civile, di stato di famiglia e di stato libero. Vi pare poco?
Il meccanismo è semplice: dopo la registrazione sul portale del Comune di Roma, gli utenti potranno selezionare il certificato che desiderano ottenere e pagare eventuali diritti di segreteria o bollo tramite la propria carta di credito. Non solo: i documenti saranno autenticati anche dal timbro e firma digitali, uniti alla firma olografa dell’attuale Sindaco di Roma Gianni Alemanno. Il servizio ha subito mostrato enormi vantaggi: oltre all’incredibile risparmio di tempo la nuova procedura online abbatte i costi della burocrazia. E una domanda sorge spontanea: anche la P.A. può diventare 2.0.?

Il primo giornalino scolastico online nasce a Bologna

Si chiama RosaOnLine ed è probabilmente il primo giornalino scolastico online di un istituto superiore nato in Italia. Realizzato dagli studenti dell‘ITC Rosa Luxemburg di Bologna, con la partecipazione di due insegnanti e l’aiuto e il coordianemento della giovane redazione di CrossingTV. Un vero e proprio esperimento che usa la comunicazione online per allargare i propri dibattiti: il giornale infatti non si rivolgerà solo alle 1050 persone (docenti e non) che “abitano” la scuola ma anche al di fuori di essa, come un vero e proprio strumento di informazione sociale. Infatti, come recita la sua presentazione:

Rosaonline intende creare uno “spazio” nella/della scuola per dare voce agli studenti, per far “dialogare” studenti, docenti della scuola e di altre scuole, famiglie e altri interlocutori del contesto sociale e istituzionale del nostro territorio.

Il progetto è promosso dalla Provincia di Bologna (Assessorato Comunicazione e Sistemi Informativi), Istituzione Gian Franco Minguzzi, Università di Bologna (Dipartimento di Scienze della Comunicazione), con il cofinanziamento della Fondazione Carisbo.

CIAK! Si suona: tutta la Milano dei videoclip

Interessante iniziativa promossa dall’Università degli Studi di Milano che attraversa 10 anni di video musicali girati per le strade di Milano.

La Milano raccontata dalle immagini dei videoclip è la protagonista dell’iniziativa “CIAK! Si suona”, promossa dall’Università Bicocca del capoluogo lombardo. Un interessante viaggio in un location, quella milanese, dove per i loro videoclip sono passati molti artisti (da J-Ax a Elio e Le Storie Tese, passando per le Vibrazioni, Marracash e Negramaro) attraversando con le loro riprese numerose scorci della città.

L’iniziativa si terrà Giovedì 18 Marzo alle ore 15:00 presso l’Aula 08 dell’Edificio U4 della Bicocca (Piazza della Scienza) Alcuni artisti (Mondo Marcio, Il Genio, Fabio D’Orta, Max Brigante e Cristiano Mutti) incontreranno gli studenti del laboratorio di “Ideazione e organizzazione di eventi musicali” e coordinati dal dott. Luca Toccaceli analizeranno l’immaginario di Milano che emerge da alcuni clip.

E non è finita: durante l’incontro sarà presentata una piccola “chicca” per amatori: una mappa di Milano per rintracciare i set di 30 videoclip girati dal 1999 ai giorni nostri.

  • Alcuni videoclip ambientati a Milano

Torino è la prima città taggata del mondo

La città piemontese è stata scelta per sperimentare una nuova tecnologia di barcoding Microsoft che collega tramite dei “Tag” il mondo reale e informazioni virtuali.

Prossimamente passeggiando davanti ai prinicipali monumenti e palazzi storici di Torino vedremo i turisti che avvicineranno il loro smartphone ad un tag colorato incastonato sul pavimento piuttosto che sul muro adiacente. Non vi spaventate: è il nuovo metodo di “tag” che Torino sperimenterà nei prossimi mesi, grazie al quale i turisti del capoluogo piemontese visualizzeranno informazioni sui principali monumenti della città semplicemente passando i propri telefonini su dei piccoli riquadri (i “tag” appunto) posizionati vicino ai monumenti stessi. Il semplice passaggio del telefono sul “tag” desiderato permetterà il collegamento automatico alla pagina Web del sito TurismoTorino dedicata al monumento interessato.

Una tecnologia all’avanguardia sviluppata da Turismo Torino, Provincia e Mediaki.it e che si basa su barcoding mobile 2D (il meccanismo, aggiornato e potenziato, è lo stesso dei codici a barre utilizzati per riconoscere i prezzi alle casse dei supermercati) e che è al suo debutto internazionale assoluto. Da qui lo slogan dell’iniziativa, che presenta Torino come “la prima città taggata a colori al mondo”.

E’ così che Torino entra di prepotenza nel “turismo 2.0.”, taggando i propri monumenti più belli ed offrendo per ognuno di essi informazioni e contenuti multimediali, dai cenni storici a veri e propri video. I tag in particolare saranno posizionati nei pressi del Teatro Carignano, del Duomo, del Museo Egizio, di Palazzo Madama, del Museo Nazionale del Cinema e delle altre maggiori mete turistiche della città.