Vendere casa cinguettando

E’ Peter Bouvier la prima persona della storia che è riuscito a vendere casa su Twitter: la piattaforma di microblogging è diventata omrai anche una realtà frequentatissima dove si incrociano domanda e offerta del mercato immobiliare, del lavoro e dell’usato. E dove anche Bakeca.it è sbarcata da tempo.

Si chiama Peter Bouvier, è un ragazzo inglese 33 anni. E come molti si è trovato di fronte a una neccessità che, vista la crisi del mercato immobilare, presto si è trasformata in un’impresa quasi titanica: vendere una casa di sua proprietà. Peter, dopo essersi rivolto inizialmente a un’agenzia (senza ottenere successo), ha deciso di adottare una strategia nuova, decisamente “fai da te”. Ha infatti creato una pagina web e ha inserito delle foto della sua abitazione. E subito dopo ha lanciato il link alla pagina dal suo account Twitter. Più di 30 persone hanno visto la casa che è stata venduta nell’arco di 24 ore al prezzo di circa 190mila euro. Peter è salito così all’onore delle cronache come la prima persona nella storia del web 2.0. che ha venduto la casa usando i 140 caratteri di Twitter. “Risparmiando” – come ha sottolineato il giovane inglese intervistato dal Mirroir – “anche sulle commissioni all’agenzia”.

Per molti però questa forse non è una soprpresa: Twitter da tempo non è solo un’ottima piattaforma di microblogging, ma anche un punto d’incontro per tanti utenti che cercano (od offrono) di vendere beni e non solo. Su Twitter infatti viaggiano quotidianamente anche offerte di lavoro, tanto che è stato ribattezzato l'”ufficio di collocamento 2.0.”

Non a caso anche anche Bakeca.it da qualche mese ha deciso di cinguettare su Twitter, pubblicando le offerte più interessanti  selezionate ogni giorno sul sito di annunci più visitato d’Italia. Il tutto rigorosamente declinato su canali cittadini: Torino (@To_Bakeca) , Milano (@Mi_Bakeca), Roma (@Roma_Bakeca), Napoli (@NA_bakeca), Padova (@PD_bakeca) e Bologna (@BO_bakeca). Ma non è finita qui: su Twitter Bakeca.it ha aperto anche il suo canale istituzionale (@Bakecait) che ogni giorno lancia in 140 caratteri news, approfondimenti e curiosità scelti dall’ufficio stampa dell’azienda. Dalla cultura digitale al diritto alla rete, dalle politiche del lavoro ai prezzi delle case, dalle ultime novità nel campo dei motori e dell’high tech fino alle tendenze dei consumatori italiani.

I risultati non sono tardati ad arrivare. Dopo solo qualche settimana di presenza su Twitter, Bakeca può già vantare più 2600 “seguaci”, con le punte più alte in città come Milano, Roma e Torino. Un’iniziativa  fin da subito seguitissima che premia la scelta di affrontare la nuova sfida del web 2.0: essere protagonisti della rete in sole 140 battute.

Da oggi al cinema c’è anche Bakeca

Per questo week-end avete deciso di prendervi un po’ di tempo libero per recarvi al Cinema e gustarvi un film sul grande schermo?

Attenzione, perché mentre siete in attesa della proiezione, ben comodi nella vostra poltroncina e già al buio della sala, potreste improvvisamente imbattervi in un filmato dal sapore antico con tanto di musica anni ’20: è il nuovo Cinespot di Bakeca.it che da oggi verrà proiettato in tutte le sale dei circuiti Medusa-Warner Village e Uci Cinemas nelle città Torino, Milano, Bologna, Roma e Napoli. Leggi tutto “Da oggi al cinema c’è anche Bakeca”

Noi ci crediamo. E tu?

C’è chi batte i piedi, chi si strappa i capelli, chi versa lacrime di coccodrillo, chi continua a chiedere l’aiuto della mamma e chi invece rimane semplicemente ad aspettare che la soluzione, come per miracolo, prima o poi piova dal cielo. Esistono diversi modi per trovare quello che cerchiamo. Qualcuno pensa che il modo più efficace sia, semplicemente, dirlo.

Per questo è nato un nuovo movimento. Per chi crede nel potere della parola, espressa nel luogo giusto al momento giusto.

I punti del nostro manifesto

  1. La nostra filosofia è: casa, lavoro, auto e molto altro in un click.
  2. Il nostro verbo è: chi cerca trova, ad un passo da casa.
  3. Crediamo nella qualità e nella velocità. Gratuite.
  4. Sosteniamo chi vuole tutto, rimanendo in pantofole.
  5. Affermiamo che 4,5 milioni di utenti sono una comunità.
  6. Pensiamo che 500.000 nuovi annunci ogni mese siano solo l’inizio.

Questi sono i punti in cui crediamo e per cui tutti i giorni lavoriamo!

E tu? In cosa credi?

Roma: il mese dedicato ai motori

Casa e Lavoro certo, ma su Bakeca.it le offerte più interessanti questa settimana riguardano soprattutto la sezione su auto e moto. E proprio nella capitale questo mese si aprono due fiere importanti per un settore che, in controtendenza alla crisi, a Gennaio “è volato”.

Piovono annunci su Roma : solo questa settimana si sono registrati dati confortevoli in termini di offerte di lavoro, soprattutto con offerte nel campo dell’Informatica. Basta dare un occhio soltanto alle offerte degli ultimi giorni: c’è una forte richiesta di neolaureati nel settore ma anche di tecnici Programmatori, anche se un occhio è puntato anche a figure formative nel campo artistico.

Non solo lavoro: pure il mercato immobiliare si fa strada nella capitale fin da questo primo mese dell’anno. Se da una parte c’è una forte offerta di camere in affitto soprattutto indirizzata a studenti, Bakeca.it registra dei dati significativi: le offerte di bilocali sono aumentate considerevolmente così come quelle dei trilocali .

Ma su tutti è l’usato che tiene banco, sia con offerte su auto che moto . Dall’altra parte è proprio il mercato automobilistico che sembra tenere di più in tempo di crisi (solo a gennaio le immatricolazioni sono salite del +30,22% secondo i dati dell’ANSA, nonostante qualcuno suggerisca come questi dati siano ancora influenzati dagli incentivi di fine 2009, ormai scaduti. Ma intanto su Roma questo mese si apriranno due eventi del settore: si tratta del MoTechEco, il grande salone europeo dedicato alle nuove tecnologie ecologiche in campo automobilistico (dall’11 al 14 febbraio) e l’Automechanika , fiera internazionale per gli addetti del settore che ospiterà ricambi, attrezzature e servizi per l’assistenza.

Nemmeno Bakeca.it non si tira indietro e vi consiglia di spulciare bene qui non sia magari che troviate qualche offerta ecologica, come un divertente Maxi Scooter Elettrico a zero emissioni o, per altre esigenze, un Fiat Doblò a metano.

Auto: boom di vendite a Padova

ZBE la zona a bassa emissione è un acronimo dato dalla città di Padova per renderlo comune come la Ztl. Piazze anti-smog come contromisure per gli eccessi di emissioni superati già 25 volte sulle 35 ammesse in un intero anno.

A marzo partirà il nuovo progetto di chiusure del traffico del Comune di Padova: zone piccole in ogni quartiere. Per sensibilizzare i cittadini sulle tematiche ambientali il comune ha deciso di iniziare gradualmente con una decina di domeniche «protette». Ma lo scopo non è solo quello didattico: l’obiettivo dell’Amministrazione è quello di far diventare queste piazze zone a bassa emissione di sostanze inquinanti, trasformandole in zone pedonali con la chiusura definitiva del traffico con il passare dei mesi.

Inizia così una corsa ai mezzi che ci permettono di viaggiare nel centro della città comodamente e senza inquinare. Le alternative sono molte, dalle comuni biciclette da passeggio, a veri e propri mezzi da professionisti per i più esigenti, ma si può sempre approfittare dell’offerta “pacco famiglia” come riportato in questo annuncio dove si vendono 3 biciclette per approdare ai più inusuali rolley.

Questa inversione di tendenza, dettata dalla lodevole iniziativa del comune di padova fa anche registrare un aumento delle auto in vendita: su bakeca.it nella sezione motori si registra infatti una crescita di annunci nella categoria auto dove gli utenti possono trovare delle vere e proprie occasioni.