Non importa che colore sei: ecco cosa puoi fare nella tua regione

Sei di Torino? Vivi a Torino per lavoro, o magari per studio? 


Sei stanco di stare sempre chiuso in casa, o davanti al tuo computer?


I colori delle regioni cambiano senza darti il tempo di realizzare cosa puoi fare e come, così pensando per assurdo, eccoti una guida che ti suggerisce cosa puoi fare all’aria aperta quando in realtà non puoi fare niente. Togliti il pigiama, indossa la tua tuta o i vestiti con cui ti senti più a tuo agio ed esci, respira, cammina

LARGO IV MARZO

Per sentirti un po’ come a Parigi, se sei nostalgico, o hai voglia di sederti a pensare: c’è una piazzetta che fa al caso tuo. Largo IV Marzo con le sue panchine in pietra e dehors, è un salottino urbano nascosto dietro il Duomo. Il cinguettio degli uccellini e il fruscio delle foglie ti faranno compagnia in questa dolce sosta.

PIAZZA CESARE AUGUSTO

Se vuoi viaggiare nella Roma antica devi passeggiare con vista sulle Porte Palatine. La storia ti farà da compagna e se deciderai di fare una sosta, magari proprio lì, al sole o all’ombra, potrai godere della quiete insieme a Julia Augusta Taurinorum.

LUNGO DORA

Vicino alla Dora si cammina in una Torino diversa, in mutamento, tra ponti in metallo e murales. Sul Lungo Dora puoi fare la tua corsetta mattutina, girare in bicicletta o fermarti a respirare un’aria diversa tra acqua e strade. E se è concesso, perché no, bere la tua birra al tramontare del sole.

PIAZZALE VALDO FUSI

Tra musei e università sorge questo piazzale, se sei uno skater hai fatto terno al lotto. Puoi far correre le tue rotelle e concederti un po’ di movimento in questo periodo così fermo. Altrimenti, puoi portare con te il tuo libro, il tuo giornale o il tuo pc e rilassarti sulla dunetta di erba tra le rampe, e immaginare che la musica del Jazz Club ti faccia compagnia.

PARCO NATURALE LA MANDRIA

Anche se in questo periodo il traffico è diminuito, per chi ama la quiete, i rumori di strada sono comunque un problema. Per questo motivo, il più grande parco cintato d’Europa, può esserti di sollievo. A Venaria, magari col sole, un picnic all’aria aperta, una sosta in totale immersione nella natura, tra biciclette e cavalli, è proprio quello che fa per te. Da considerarsi come una piccola gita letteralmente fuori porta.

BORGO MEDIEVALE 

Vuoi fare un salto nel Medioevo? Non c’è decreto che lo vieti. Il Borgo si nasconde nel verde del Valentino. Botteghe e bastioni da immaginarsi piene di gente con la fantasia, per una passeggiata diversa, nostalgica e decisamente d’altri tempi.

FONTANA DEI DODICI MESI

Sempre al Valentino, si incontrano liberty e rococò. Se sei un amante dell’acqua, se lo scorrere dei fiumi non ti basta, questa fontana è la culla che fa per te. Bella da vedere, bella da vivere ma soprattutto bella da ascoltare. Stacca la spina e fai fluire i tuoi pensieri.

MONTE DEI CAPPUCCINI

Il monte ti permette di unire un po’ di attività fisica a una vista spettacolare e a un’atmosfera onirica. Sali fin lassù, magari dal percorso del boschetto, e goditi il panorama, una boccata d’ossigeno anche per la vista che ti permette poi di sostare sulle panchine davanti a un gioiello di chiesa barocca.


È arrivato il momento di scegliere dove andare e organizzare le tue pause, fuori di casa, in giro per la città. Indossa le cuffie, fai partire la tua playlist preferita e goditi tutto ciò che neanche la pandemia ti può negare. 


Credits:

  • unsplash.com

Ti è Piaciuto l'articolo? Condividilo sui social:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani connesso

Leggi anche:

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER