Manager: la nuova figura del leader 2.0

Fino ad una decina di anni fa la figura del leader era rappresentata da un personaggio autocratico che imponeva le sue decisioni ai subordinati. Negli anni il rapporto sul posto di lavoro è cambiato e i manager che sono riusciti ad aprirsi ai nuovi stili di lavoro hanno creato delle nuove figure di leadership che si basano ancora sulla condivisione di idee e opinioni anche con le persone: questo tipo di leader solitamente acquista stima e fiducia dai collaboratori che sono naturalmente più stimolati nel lavoro.
Ma oggi ci dobbiamo confrontare con l’avvento del 2.0 a nuovi tipi di frontiere da valutare e soprattutto sfruttare con intelligenza: si inizia infatti a parlare di una leadership partecipativa: capacità del leader di mettersi in discussione non solamente all’interno della propria aziende ma anche al di fuori con persone che hanno lo stesso ruolo.
Ecco quindi alcune “doti” che dovrebbe avere un leader 2.0
Credibilità: ormai l’operato di qualsiasi figura professionale può essere messo in discussione grazie ad un maggiore scambio di informazioni al di fuori della propria area di  lavoro
Autocoscienza: il manager deve essere consapevole delle sue capacità
Empatia: per essere punto di riferimento dei propri collaboratori come guida e non solo come autorità e comprendere le opportunità per un confronto aperto
Visione: un buon leader deve saper render chiari e concreti gli obiettivi da raggiungere, al tempo stesso deve saper guardare oltre per portare veramente innovazione sul posto di lavoro e motivare il suo team

Per una visione completa della nuova figura del manager leggi overline.info.

Ti è Piaciuto l'articolo? Condividilo sui social:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

3 risposte a “Manager: la nuova figura del leader 2.0”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani connesso

Leggi anche:

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER