Nell’immaginario collettivo Cuba è fatta di sole, paesaggi splendidi e magnifiche auto d’epoca.

Tutte coloratissime affollano l’intera isola e ne danno un fascino unico e inconfondibile. Sembra che il tempo a Cuba si sia fermnato agli anni delle Rivoluzione.

Il mito, però, sta crollando. Fino ad oggi era possibile solo comprare o vendere auto usate, fabbricate prima del 1960, quindi per cinquant’anni a Cuba si sono guidate sempre le stesse automobili, di volta in volta modificate e arrangiate alla buona.

Dopo le tante proteste della cittadinanza e le dichiarazioni di Raul Castro sull’abbandono delle leggi conservative, il Governo cubano sta per varare un decreto che liberalizza il mercato delle automobili.

Se questa legge sarà approvata in poco tempo le vecchie automobili americane scompariranno dalle strade dell’isola? Noi crediamo di no. Il fascino della miriade di auto d’epoca, coloratissime, che girano per l’Avana è un richiamo per molti turisti che spesso preferiscono fotografare le quattro-ruote più che i monumenti.

bakeca
bakeca