E così stai pensando di passare al lavoro online. Ottima idea! La buona notizia è che ormai è sempre più facile trasferirsi in un ufficio virtuale: ad oggi sono circa 3,6 milioni gli italiani che hanno optato per forme di lavoro a distanza. Ma non tutti riescono ad adattarsi a queste nuove formule con la stessa facilità. Come capire, allora, se lavorare online è la scelta giusta per te? 

Il lavoro online e il benessere dei lavoratori

Secondo l’Osservatorio sullo Smart Working del Politecnico di Milano, gli smart worker mostrano livelli di benessere psicologico e relazionale maggiori a chi lavora in presenza. Ma per alcuni, il senso di isolamento sociale, la mancanza di motivazione, e l’indebolimento dei confini tra lavoro e vita privata rendono il lavoro online un’esperienza di grande frustrazione. Le preferenze personali, così come l’ambiente lavorativo e familiare, sono fattori chiave per stabilire se il lavoro a distanza porti davvero dei vantaggi.  Secondo gli esperti, esistono alcuni tratti psicologici la cui presenza aiuta a prevedere se l’esperienza sarà positiva. Vediamo quali. 

Apertura mentale

La ricerca ha mostrato che chi è aperto a nuove esperienze si adatta in maniera più rapida al lavoro online. Queste persone trovano nel remote working la soluzione ideale per rendere la loro routine meno ripetitiva. Se stai considerando di passare a un lavoro online, prova a chiederti come ti senti quando una nuova politica aziendale incide sulle tue mansioni quotidiane. O cosa provi quando il tuo capo ti chiede di imparare a utilizzare uno strumento nuovo. La risposta a queste domande ti aiuterà a capire se lavorare online può fare al caso tuo.  

Coscienziosità

La coscienziosità, ovvero la capacità di autodisciplina, è fondamentale per chi lavora online. Queste persone svolgono le loro mansioni in completa indipendenza, senza la supervisione diretta tipica degli uffici. Ma per quanto allettante, questa non è la situazione ideale per tutti. Alcuni lavoratori danno il meglio di loro in presenza di un mentore, o un pari, che le stimoli a raggiungere i loro obiettivi. Come organizzi il tuo orario di lavoro? Ti senti più a tuo agio quando ricevi un assegno da svolgere o quando sei tu a darti i tuoi obiettivi? Prova a rifletterci, vedrai che ti aiuterà a farti un’idea!

Introversione

La solitudine è sicuramente il lato negativo più evidente del lavoro online, tanto che alcuni arrivano a viverla come una vera e propria esperienza d’isolamento. Ma per gli introversi, il lavoro online può essere addirittura più appagante di quello in presenza. Chiediti se preferisci lavorare in gruppo o da solo: è una variabile molto importante. Ma ricorda anche che se hai una personalità estroversa e hai deciso di lavorare a distanza, in questo caso la soluzione è semplice. Quale posto migliore di un coworking per fare nuove conoscenze?

Un’esperienza lavorativa appagante

Lavorare online ha degli evidenti vantaggi in termini di flessibilità, ma per essere sicuri che faccia proprio al caso tuo sarà molto importante chiederti cosa ti appaga e ti fa sentire a tuo agio sul posto di lavoro. E se dopo questa lettura pensi che un lavoro online sia la scelta giusta per te, non ti resta che cercarne uno!

Foto di Brooke Cagle e Yasmina H da Unsplash

Flavia Di Mauro
Flavia Di Mauro