Mai sentito parlare dell’aiuto cuoco? Di certo è una figura professionale già sentita, ma nello specifico cosa fa? Non si limita prettamente ad aiutare il cuoco, come sembrerebbe dal nome, ma ricopre tante responsabilità specifiche che dipendono dalla cucina in cui lavora.

Possiamo dirlo: il ruolo dell’aiuto cuoco è fondamentale nelle cucine di tutto il mondo, fungendo da pilastro su cui si basa il successo di un ristorante. Ma cosa comporta esattamente diventare un aiuto cuoco e quali sono i passi per intraprendere questa carriera appassionante?

Formazione e sviluppo delle competenze

La carriera di un aiuto cuoco inizia spesso con un forte interesse per la cucina e il desiderio di imparare. Molti aspiranti cuochi iniziano con corsi di formazione professionale o scuole alberghiere, dove apprendono le basi culinarie, le tecniche di cottura e la gestione della sicurezza alimentare.

aiuto cuoco

Nella scelta dei corsi, inoltre, si possono favorire quelli che trattano principi di igiene alimentare e HACCP, un attestato da conseguire a parte con delle specifiche formazioni erogate dalle ASL o dagli enti accreditati.

È importante che i corsi si concentrino in modo equilibrato sia sulla parte teorica che su quella pratica, in modo tale che quando l’aiuto cuoco arriva in una cucina sappia già come muoversi e si possa dedicare a collezionare esperienze.

L’istruzione formale, tuttavia, è solo l’inizio: la vera formazione avviene sul campo, lavorando a fianco di cuochi esperti, assorbendo conoscenza e perfezionando le tecniche giorno dopo giorno. È necessario svolgere, infatti, uno stage o un apprendistato che permettono di acquisire determinate abilità.

Il lavoro quotidiano di un aiuto cuoco

La giornata tipo di un aiuto cuoco è intensa e ricca di sfide. Prepara ingredienti, segue ricette, mantiene pulite le aree di lavoro e, soprattutto, apprende costantemente.

Esistono innumerevoli competenze specifiche che deve padroneggiare, come per esempio la disossatura delle carni, la sfilettatura del pesce e i principali tagli della verdura. Ma deve conoscere anche le proprietà organolettiche degli ingredienti prima e dopo la cottura o l’utilizzo di strumenti come le affettatrici e i forni professionali.

aiuto cuoco sfilettare

Qui ci ritagliamo un piccolo spazio per riproporvi le nostre ricette gourmet: la pasta fresca, il rollè di vitello e i moscardini su crema di ceci.

Tornando a noi, tra le competenze trasversali abbiamo la manualità, la precisione e la velocità. La capacità di lavorare in modalità multitasking. L’abilità di lavorare efficientemente sotto pressione e di collaborare con il resto della brigata di cucina è cruciale. Ogni servizio è una lezione, ogni feedback una possibilità di crescita.

L’abbiamo capito: per essere un aiuto cuoco è necessario sapersi destreggiare con tante competenze diverse e saper gestire situazioni spesso stressanti. Ma resta pur sempre un lavoro capace di dare soddisfazioni grandi e ottime opportunità di carriera.

Opportunità di lavoro: dalla trattoria all’alta cucina

Un aiuto cuoco può trovare impiego in una varietà di locali. Dalle piccole trattorie, ideali per chi cerca un’esperienza più intima e tradizionale, ai grandi ristoranti di alta cucina, dove la precisione e l’innovazione sono alla base di ogni piatto.

Qui, però, ci tocca fare una distinzione tra l’aiuto cuoco che il commis di cucina. Entrambi hanno il compito di aiutare lo chef e svolgono mansioni simili. La formazione può essere la stessa, ma la vera differenza sta intorno a loro nel momento in cui entrano in una cucina. Se l’aiuto cuoco opera per lo più in ambienti di piccole dimensioni a supporto di uno o due cuochi al massimo, il commis lavora nelle grandi brigate.

grande cucina

Non mancano opportunità negli hotel, nelle navi da crociera e nei resort esotici, dove sia l’aiuto cuoco che il commis possono esplorare la cucina internazionale e lavorare con ingredienti di alta qualità.

Intraprendere questo percorso è solo l’inizio di una carriera potenzialmente illimitata. La strada non è semplice e richiede sacrifici, ma per coloro che amano la cucina, ogni ostacolo è un’opportunità per migliorare, dimostrare il proprio valore e vivere della propria passione.

Possiamo trovare degli spunti utili anche negli articoli dedicati al panettiere e al personale di sala.

Credits per le immagini: pixabay, 12019, Van3ssa_, StockSnap, StockSnap

Daniel Coffaro
Daniel Coffaro