Guadagna online con il compro-vendo: 3 consigli per vendere i tuoi oggetti

Ho tante di quelle cianfrusaglie a casa che a volte mi verrebbe voglia di buttare tutto dentro a uno scatolone e non pensarci più!

La soluzione ideale, però, sarebbe vendere gli oggetti che non mi servono per dare loro una nuova vita: a qualcuno sicuramente saranno utili!

Il punto è che a volte gli annunci non trovano spazio per nuovi compratori, diventano polverosi come i nostri oggetti inutilizzati e così rimaniamo sempre con quello scatolone vicino alla porta, indecisi su cosa fare.

Ecco, c’è modo e modo di scrivere annunci in realtà e io ti darò poche e semplici soluzioni per migliorarli o per farne di nuovi: troverai sicuramente gli acquirenti che cerchi e potrai fare qualche soldo in più.

1 – Scrivere una buona presentazione

È chiaro che per vendere qualcosa bisogna essere il più accattivanti possibile senza però cadere nella disonestà (potresti incappare in qualche problema, meglio evitare).

Consiglio di scrivere una piccola descrizione dell’oggetto, la data di acquisto, l’usura e di metterci qualche particolare interessante come per esempio un aneddoto personale, un uso vostro esclusivo, qualcosa che personalizzi l’oggetto e che lo renda più bello agli occhi dell’acquirente.

La descrizione è molto importante e quindi deve essere scritta correttamente, ma non usare un italiano formale: scrivi come se stessi parlando a una persona che conosci o comunque immagina di avere davanti a te qualcuno con cui usare parole semplici ma che arrivano al punto senza troppi giri.

2 – Allegare delle foto

Le foto sono importantissime perché consentono all’acquirente di vedere l’oggetto in questione, è molto più difficile che qualcuno si interessi a un annuncio che non permette di osservare ciò che si vorrebbe comprare.

Consiglio di fare delle foto di qualità, mettendoci un poco di impegno, magari cercando di creare degli effetti con la luce, anche quella di casa, oppure all’aria aperta: è importante che l’oggetto si veda bene, in tutte le sue angolazioni (quindi allegate più foto) e che allo stesso tempo, come prima, la foto sia accattivante per un maggiore successo di vendita.

3 – Essere disponibili

Rispondi sempre ai possibili acquirenti nel caso volessero informazioni più dettagliate, sii gentile e rassicurali sull’oggetto che vorrebbero acquistare, tu lo conosci bene e sai quali sono i suoi punti di forza e anche i suoi punti deboli, l’onestà è sempre apprezzata.

Così facendo ti creerai una buona immagine all’interno del sito e le persone interessate verranno da te più facilmente.

Attenzione

Non ti dimenticare che puoi vendere solo una quantità di oggetti all’anno senza partita IVA, qui trovi l’articolo che ti spiega come fare per non incappare in sanzioni fiscali:

Ora puoi vendere i tuoi oggetti!

Buona fortuna!

Bianca Giacalone

Credits:

  • immagine 1: nextdoorhelp.it
  • immagine 2: nanopress.it
  • immagine 3: investireoggi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.