Giornata Internazionale della Luce: 3 motivi per cui la luce è così importante

Oggi, 16 maggio, si celebra la Giornata Internazionale della Luce, un’iniziativa promossa dall’UNESCO nel 2017. Il messaggio di questa edizione è #seethelight, vedere la luce, in tutte le sue forme e applicazioni. Lo scopo è quello di sensibilizzare sull’importanza di questo elemento nelle nostre vite: campi come la medicina, l’energia, l’arte e le comunicazioni non sarebbero gli stessi, senza la sua conoscenza approfondita.
C’è del fascino in tutto questo. Ma perché il 16 maggio?

La scelta della data non è casuale: in questa giornata, infatti, si celebra anche l’invenzione del laser, a opera del fisico Theodore Maiman nel 1960. Un importante traguardo scientifico che ha portato enormi vantaggi per il benessere comune.
Che mondo sarebbe senza luce? Per fortuna non dovremo scoprirlo, ma qui tre motivi per cui può essere tanto importante.

1. Energia: pannelli solari e LED

Si sente sempre di più la necessità di utilizzare fonti di energia rinnovabile e climate-friendly. Fra le soluzioni conosciute finora, che sfruttano tecnologie basate sulla luce, ci sono i pannelli solari, capaci di convertire le radiazioni solari in energia.
In più, dal 2010 il costo della conversione è ulteriormente calato, rendendo sostenibile anche l’economia. È un buon momento per provare!
Se siete interessati, qui alcuni annunci di pannelli solari:

D’altra parte, si può cambiare il mondo anche con piccoli gesti, una lampadina per volta: basta che siano LED, Light Emitting Diode. Le illuminazioni LED, infatti, consumano dall’80 al 92 % in meno di elettricità e, sul lungo termine, fanno di certo la differenza.

2. Connessione: fibre ottiche

Sembra assurdo, ma non potremmo neppure essere così connessi senza la luce.
La dimensione digitale, che offre l’opportunità di incontrarci nonostante il periodo delicato che stiamo vivendo, è reso possibile dalle fibre ottiche.
Cosa sono? In poche parole, filamenti vetrosi capaci di trasportare al loro interno fasci di luce e informazioni. Certo, cellulari e computer non hanno bisogno di cavi per ricevere e inviare messaggi o navigare online, ma le reti di comunicazione che trasmettono questi segnali sì.
A proposito, se in questo periodo stavate pensando di cambiare device per restare connessi con gli amici, seguire le videolezioni o lavorare, qui alcuni consigli:

Computer usato: 6 caratteristiche da valutare prima di acquistarne uno

Guida all’acquisto di uno smartphone usato

3. Arte: light-painting

esempio di light painting, luce come forma d'arte

La luce può essere anche una forma d’arte, come dimostra la fotografia e, in particolare, una tecnica chiamata light painting, ossia “dipingere con la luce”. Ciò avviene durante un’esposizione fotografica prolungata, utilizzando fonti di luce esterne come una specie di pennello – vanno bene torce, lampade, flash del cellulare.
In questo modo, si possono disegnare effetti creativi sulla foto in fase di scatto e immortalare i movimenti della luce.

Se avete intenzione di provarci o, in generale, di dedicarvi alla fotografia, potrebbe essere utile avere una buona attrezzatura di base.
Qui alcuni consigli su come scegliere la fotocamera:

Insomma, #seethelight è più facile del previsto: gli usi della luce sono tantissimi, visibili o meno. Per questo la Giornata Internazionale della Luce è così importante.

Luisa Zhou

Credits:

  • unsplash.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.