Corsi per disoccupati: tutte le informazioni per frequentarne uno

Seppur suscettibile di leggere variazioni, in Italia il dato sugli individui che non hanno un lavoro fisso è spesso sopra la media europea. Soprattutto tra i giovani, cresce la preoccupazione di trovare un impiego in grado di renderli indipendenti e svincolati dal nucleo famigliare.
Per questo motivo il nostro paese mette a disposizione numerosi corsi, anche gratuiti, per disoccupati (soprattutto under 30) che servano ad acquisire competenze utili per le future assunzioni.

Gli step da seguire per candidarsi ai corsi

  1. Collegarsi al sito internet della propria regione;
  2. ricercare i bandi aperti in quel particolare periodo dell’anno (o futuri corsi in programma);
  3. controllare i requisiti (essere a tutti gli effetti disoccupato, ad esempio);
  4. iscriversi e aspettare la conferma.

Guarda gli orari e i luoghi delle lezioni e il gioco è fatto!

Spesso molti corsi sono online e non prevedono vincoli geografici o orari. Perciò non limitarti a cercare nel tuo luogo di residenza: molti corsi permettono di seguire le lezioni comodamente da casa, dandoti così un raggio di ricerca molto più ampio.

Alcuni di questi corsi sono finalizzati ad aiutarti a costruire un curriculum accattivante. Altri, invece, mirano a darti una conoscenza base di LinkedIn, il social network nato per le offerte di lavoro, in modo tale da migliorare il modo in cui ti poni a un’azienda. I rimanenti, poi, sono di natura pratica: come gestire un magazzino e muoversi con il muletto o come diventare un buon operatore amministrativo.

Le caratteristiche dei corsi

  • Corsi annuali di specializzazione post qualifica, post diploma e post laurea finalizzati all’occupazione nei settori con maggiori prospettive di crescita, della durata max di 1200 ore, prevedono uno stage di almeno il 30% delle ore corso.
  • Corsi annuali mirati a una qualifica, una specializzazione, abilitazione e patente di mestiere finalizzati al reingresso nel mondo del lavoro e/o a una opportunità di formazione, della durata max di 600 ore, non prevedono stage salvo diverse indicazioni normative.
  • Corsi annuali o biennali per soggetti vulnerabili (giovani a rischio, detenuti, disabili e immigrati stranieri) di durata variabile a seconda della tipologia.

È importante tenersi sempre aggiornati. Consultare spesso il sito delle regioni o attivare la newsletter che vi tenga informati sulle novità può essere un buon modo per non perdersi il corso che più si addice a voi. Acquisire nuove competenze e presentare alle aziende un curriculum ampio e vario vi aiuterà ad avere la meglio su eventuali concorrenti.

Gloria Ferrari

Credits:

  • pixabay.com

6 risposte a “Corsi per disoccupati: tutte le informazioni per frequentarne uno”

  1. Ottima idea, Roberto: un’opportunità da cogliere al volo e un’esperienza formativa in più da aggiungere al curriculum! ;-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.