Come scegliere il sex toy più adatto? Qual è quello giusto? Se non sapete rispondere a questa domanda, questo è l’articolo che fa per voi.

Che cosa sono i sex toys?

Innanzitutto, definiamo i sex toys. La traduzione letterale è “giocattoli sessuali”, e in effetti si tratta di oggetti pensati per provocare o intensificare il piacere erotico. Essendo dei “giochi”, i sex toys rivendicano implicitamente il diritto a una sessualità libera e giocosa, senza tabù e senza stereotipi (ed è per questo ci piacciono tanto). Tra i più comuni ci sono i dildo e i vibratori, sebbene possano rientrare nella sfera dei sex toys anche oggetti – es. manette e frustini – che si utilizzano durante alcune pratiche erotiche, come il BDSM. Le preferite di Mr Grey, per capirci. 

Facciamo ora una panoramica sui sex toys per aiutarvi a scegliere quello perfetto per voi.

Statici o dinamici?

La prima cosa a cui vi invitiamo a riflettere è questa: vi ispirano i sex toy statici come i dildo, o dinamici come i vibratori? 

Il sex toy statico – quello più famoso è appunto il dildo, ma ci sono anche gli anal plug, le famose palline o le guaine – non è dotato di un propulsore interno. Niente batterie e niente cavi elettrici, insomma: le vostre mani sono le sole cose necessarie a farlo funzionare. O i vostri piedi, chi lo sa. 

Il sex toy dinamico è autonomo nei movimenti: basta accenderlo e avvicinarlo alla nostra zona erogena preferita e… succederà qualcosa di bellissimo (o almeno lo speriamo). Tipicamente viene chiamato vibratore, anche se molti vibratori non si limitano a vibrare: ruotano, ondeggiano, pulsano, spingono, e chi più ne ha più ne… metta. Letteralmente.

Cosa ci piace?  

Alcuni sex toys sono pensati per i corpi maschili e altri per quelli femminili, anche se forse ormai non ha più senso fare questa distinzione, no? Meglio pensarli gender fluid

Diciamo che in generale ci sono sex toys pensati specificatamente per alcune parti del corpo e altri che possono essere multiuso. Se non ne avete mai provato uno, forse sarebbe meglio prenderne uno multiuso, ma non è detto. Magari avete già delle idee chiare rispetto alla parte che volete stimolare e allora siete già un passo avanti. 

Un’altra cosa da considerare è se volete un sex toy da usare solǝ solettǝ nel segreto delle vostre stanze, oppure se volete usarlo insieme a qualcunǝ, per esplorare sia l’universo del vostro corpo che quello dell’altra persona. 

Vediamo quindi quali sono i sex toys che potreste scegliere. 

Sex toys per l’uso individuale

Ecco i sex toys più diffusi che potete usare da soli, sebbene nessuno vi vieti di praticare l’arte del piacere erotico in compagnia di altre persone.

DILDO

Il dildo è un sex toy a forma fallica pensato per la penetrazione. Può essere in vetro, silicone, legno o acciaio inossidabile (sì, come le pentole). Può essere vibrante – e allora diventa un vibratore – oppure no – e allora rimane dildo. Il primo dildo della storia è in pietra e risale a circa 30 mila anni fa: la prova che anche i nostri antenati amavano divertirsi quanto noi.

MONA WAVE

I mona wave sono i classici vibratori che penetrano senza se e senza ma. Possono essere corti o lunghi, affusolati o tozzi, rigidi o flessibili: di sicuro scoveranno il vostro punto G, e quando accadrà lo capirete. 

MAGIC WAND

La Magic Wand è la famosa “bacchetta magica” – anche se più che a una bacchetta assomiglia a un microfono – che a partire dagli anni Sessanta ha rivoluzionato il mondo del piacere femminile. Se oggi la casalinga di Voghera sa cos’è un vibratore, insomma, lo dobbiamo a lei. 

WOMANIZER

Per chi ama la stimolazione della clitoride c’è il cosiddetto Womanizer, moooolto amato perché capace di simulare un rapporto orale con un sistema di aria compressa. Per questa parte del corpo ci sono comunque diverse opzioni, tutte da mettere in borsetta e da utilizzare all’occorrenza.

RABBIT

I Rabbit sono, come dice la parola, dei simpatici vibratori a forma di coniglietto pensati per stimolare le zone erogene, sia interne che esterne, di un corpo  tipicamente femminile. E diciamolo che siamo incontentabili (sì, lo diciamo). 

SLEEVE 

Se invece volete esercitarvi nell’arte della penetrazione potreste volere le cosiddette sleeve o guaine, che hanno la forma di un barattolo o di una torcia. Consigliamo i Fleshlight per gli amanti del realismo anatomico, ma anche del surrealismo. 

ANAL PLUG 

Come suggerisce il nome, i plug sono sex toys pensati per coloro che vogliono provare il piacere col proprio lato B. Hanno una tipica forma a “pigna” e possono essere vibranti o meno. Di questa categoria fanno parte anche le cosiddette “palline”. Anal never banal, come si dice.

Sex toys per l’uso condiviso 

Se i sex toys di cui abbiamo appena parlato sono stati pensati per l’uso individuale, ce ne sono altri specifici per interagire con qualcunǝ.

C’è il vibratore a forma di “C”, da indossare durante il sesso penetrativo. C’è il cock ring, ovvero l’anello che si infila per potenziare l’erezione e stimolare la clitoride durante la penetrazione. E ci sono anche i vibratori che si possono controllare da remoto come gli ovetti o i bullet. Significa che se li inserite e date il telecomando a qualcunǝ, questo qualcunǝ potrebbe decidere di farli vibrare quando meno ve lo aspettate. E potrebbe pure decidere di sincronizzare la vibrazione con la vostra musica preferita. 

…Se dev’essere un gioco, allora giochiamo. No?

Realistico o no?

L’ultima caratteristica dei sex toys su cui vi facciamo riflettere è l’aspetto estetico. Ci sono infatti sex toys realistici, cioè che riproducono fedelmente parti del corpo umano, e altri dalle forme più strane. Alcune richiamano forme di animaletti (conigli o delfini) altre di oggetti (proiettili o rossetti), altre ancora sono più astratte.

Per quanto riguarda i colori, ci si può sbizzarrire tra quelli sgargianti e pastello. Per non parlare delle fantasie: un vibratore leopardato, muccato o pitonato non si nega a nessuno.

Che materiali scegliere (e quanto spendere)?

Ora, se avete capito qual è il sex toy che fa al caso vostro siamo contenti. Considerate però un’ultima cosa: il budget. Non dovete spendere per forza tantissimo, però va detto che spesso i prodotti più costosi sono fatti con i materiali migliori (senza contare che funzionano meglio).

La questione dei materiali è importante, visto che questi giochini entrano in contatto con le nostre parti più intime. Optate per i materiali non porosi, che sono più sicuri: silicone, vetro, ceramica, legno, metallo o plastica rigida (ABS). Meno sicuri sono invece PVC, jelly, gomma, vinile o cyberskin.

E adesso che conoscete tutti i sex toys fate click sui nostri bottoni e… godetene tutti.  

Credits per le immagini: pixabay.com, RJA1988 , Peggy_Marco, Couleur, RyanMcGuire, Alexas_Fotos, congerdesign, fudowakira0, Claudio_Scott.

Teresa Lucente
Teresa Lucente