Il mercato del lavoro riparte con la flessibilita’

L’indagine di Bakeca.it: crescono i settori del turismo e del marketing.

Mentre in Italia si continua a parlare di crisi economica e di persone senza lavoro (oltre 380 mila secondo i dati ISTAT) il web sembra andare in controtendenza. Una nostra indagine sulla categoria di Bakeca.it dedicata al lavoro registra infatti un aumento considerevole del numero delle offerte di “reclutamento online”, segnando proprio nel mese di marzo un incremento del 23% rispetto allo scorso anno.

Spulciando meglio alcuni dati, abbiamo notato che l’aumento delle offerte di lavoro è più marcato in alcuni settori specifici, primo su tutti quello Turistico-Alberghiero con un incremento del 164%, complice sicuramente l’avvicinarsi della stagione estiva. Seguono a ruota Ingegneri-architetti (+75%), Marketing-comunicazione (+66%), seguiti da Grafica-design (+52%), contabilita’-finanza (+51%), Operai-edilizia- artigianato e Logistica-trasporti (+43%).

Sul Web insomma il lavoro non sembra mancare. Con una particolarità: analizzando meglio le offerte di lavoro abbiamo registrato che nella maggior parte degli annunci le aziende offrono forme contrattuali flessibili (a progetto, stage, determinato, etc), mentre solo il 3% dei 45.000 annunci postati nella categoria ‘Offerte di lavoro’ garantiscono fin da subito un contratto a tempo indeterminato.

Un altro indizio che conferma questa tendenza è l’incremento della richiesta di stagisti o tirocinanti, segno che le aziende per la ripresa economica puntano proprio su una “generazione flessibile”: quella che è disponibile ad avere il suo primo approccio professionale con un contratto formativo, meno oneroso per le aziende ma per certi versi conveniente anche per gli stessi neolaureati ( il 64% di questi contratti si trasforma infatti in tempo indeterminato).

Ma non mancano però note dolenti nella nostra indagine, che evidenzia ancora un divario, quello fra Nord e Sud del paese. Il numero di offerte di lavoro per il Sud crescono rispetto al 2009 per alcuni ambiti (Venditori-agenti-commerciali , addetti e responsabili di Marketing/comunicazione , Costumer service-call center ,Docenti-formazione ) ma i dati registrano ancora forte diseguaglianza rispetto al Nord, soprattutto in alcuni settori strategici come quello Informatico-telecomunicazioni (3%) e quello Operai/edilizia/artigianato (5%).

Non a caso su 45.000 annunci al mese postati su Bakeca.it, Napoli con quasi 2000 annunci si posiziona solo al quarto posto della classifica delle città con maggiori offerte. Classifica invece dominata da nord e centro Italia con Milano al primo posto (6500 annunci), Roma al secondo (3600) e Torino al terzo (3100).

Leggi tutte le offerte di lavoro nella tua città

A Torino IoLavoro… e tu?

A Torino il 5 e 6 Marzo si terrà l’ottava edizione di IoLavoro, una vera e propria piazza d’incontro fra domanda e offerta di lavoro stagionale, con la possibilità fin da subito di sostenere un colloquio di lavoro. Bakeca.it, Mediapartner dell’evento, come ogni anno sarà presente con un suo stand e le sue hostess.

La stagione estiva ormai si avvicina, e già iniziano a fioccare le offerte per molti lavori e lavoretti che consentono ai più giovani di fare le loro prime esperienze nel mondo del lavoro. In questo senso l’iniziativa IoLavoro che si terrà a Torino presso il Lingotto Fiere il 5 e 6 Marzo 2010 si conferma come l’evento “clou” per chi cerca ed offre impieghi nel settore alberghiero e del turismo in genere. Basti pensare che l’ultima edizione di IoLavoro, tenuta lo scorso ottobre, ha registrato la presenza di quasi 8mila visitatori e ha permesso 12mila colloqui di lavoro.

Infatti la novità più importante che ha avanzato IoLavoro in questi anni è che le aziende, attraverso un semplicissimo sistema di ticket, consentono ai presenti non solo di consegnare il proprio Curriculum, ma anche di sostenere fin da subito un primo colloquio di lavoro conoscitivo. Insomma, chiunque la prossima estate sia interessato di vestire i panni dell’hostess del cuoco del cameriere piuttosto che dell’estetista o dell’istruttore sportivo troverà a IoLavoro pane per i suoi denti. E non solo in Italia: grazie alla presenza della rete Eures, IoLavoro informerà a dovere chi intende trovare un impiego fuori dall’Italia, in un dei tanti paesi facenti parte dell’UE.

Bakeca.it, che ha sempre una sezione aggiornatissima sulle offerte di lavoro nel campo turistico sarà naturalmente MediaPartner di IoLavoro e presente al Lingotto Fiere con un suo Stand e con tanto di hostess.

La crisi si supera con il Turismo

A Milano questa settimana è in scena la Borsa Iternazionale del Turismo (Bit) con i suoi 130 espositori provenienti da tutto il mondo. Un settore, quello turistico, che guarda avanti con fiducia e che sembra resistere alla crisi. E per capirlo basta dare uno sguardo agli annunci di lavoro proprio su Bakeca Milano.

Per la 30esima edizione della Bit (qui il sito ufficiale della manifestazione), in svolgimento a Milano fino al 21 di febbraio, non ci sono dubbi: le flessioni registrate nel 2009 dal settore turistico non sono state così gravi rispetto alle perdite che hanno interessato altri comparti come l’industria o l’abbigliamento.

Anzi: l’Isnart, l’stituto Nazionale Ricerche Turistiche, prevede per il 2010 una forte ripresa dei viaggi all’estero (4,9 milioni di italiani contro i 2,6 milioni del 2009) per un totale di 14 milioni che partiranno rispetto ai 10,8 milioni dello scorso anno. “Per le prossime vacanze – insiste l’Isnart – gli italiani spenderanno 11,1 miliardi di euro di cui 5,4 miliardi resteranno in Italia con una previsione di spesa media pro-capite di 647 euro”. Un settore quello turistico che dunque sembra rappresentare un mercato ancora in pieno sviluppo, difficile da arrestare.

Anche su Bakeca Milano questo tendenza sembra essere confermata dalla presenza di numerose offerte di lavoro nel settore turistico. Il target è quello dei giovani di età non superiore ai 26 anni (anche senza esperienze passate) e i ruoli offerti spaziano da Coreografi ed Animatori, bagnini, istruttori di Tennis/Nuoto/Arco fino ai più classici barman. Non solo “lavoro occasionale” però: fra gli annunci è presente anche una forte richiesta di ruoli più specializzati: siano essi receptionist nei residence oppure risorse per gli uffici di marketing dei complessi turistici stessi.