Cosa portare in campeggio: checklist dell’attrezzatura necessaria

Andare in campeggio è il modo migliore per vivere un’esperienza alternativa alla classica vacanza in città, dove di solito alloggiamo sempre dentro un hotel o una casa trovata su internet. Fare una vacanza in campeggio ti permette di:

  • staccare la spina dalla routine quotidiana (resisti alla tentazione di portarti dietro computer o tablet!)
  • vivere un’avventura nel cuore della natura
  • allontanarti dallo smog cittadino

In questo periodo particolare dovuto alla pandemia, le vacanze estive 2020 saranno sicuramente differenti rispetto a quelle degli anni precedenti. E partire per un campeggio può essere una valida scelta per quest’anno, evitando così affollamenti e spazi chiusi.

Ma se non hai mai fatto un’esperienza del genere… cosa portare in campeggio esattamente?

Dormire in campeggio: tenda e sacco a pelo

A meno che tu non parta con un camper o una roulotte, avrai bisogno di una tenda da campeggio da montare appena arrivi. Se non sei un campeggiatore esperto, probabilmente ti andrà più che bene un modello base (niente di troppo costoso, per intenderci).

tenda da campeggio

Per esempio, una tenda da 2 posti o da 4 posti può essere un’ottima scelta: l’importante è assicurarsi di avere sufficiente spazio all’interno per poggiare materassino ad aria gonfiabile e sacco a pelo, più i bagagli (a meno che tu non li voglia lasciare dentro l’auto). Se poi la tenda ha dei ganci interni, ancora meglio: saranno utili per metterci delle luci per la notte.

Materassino e sacco a pelo? Sì, esatto: probabilmente, se è il tuo primo campeggio, potresti non sapere che avere un materassino ad aria gonfiabile dove poggiare il sacco a pelo è fondamentale per dormire in tenda. Altrimenti, ti toccherebbe poggiare il sacco a pelo sulla nuda terra: una scelta molto scomoda!

Scegliere un sacco a pelo di qualità è molto importante: infatti, durante la notte c’è una forte escursione termica all’aperto (e nessuno di noi vuole dormire soffrendo il freddo). In genere, il materiale del sacco a pelo viene scelto in base alla stagione:

  • sacco a pelo in piuma: più leggero, occupa meno spazio (è facile da comprimere), trattiene meglio il caldo. Consigliato, quindi, per campeggio invernale o autunnale;
  • sacco a pelo sintetico: più resistente all’umidità e più economico, anche se trattiene meno calore. Consigliato, perciò, per campeggio estivo o primaverile.

Se non sai quale tipo di sacco a pelo è migliore tra sacco a pelo a mummia o rettangolare, possiamo dirti che il primo si chiama così perché si adatta al corpo e trattiene meglio il calore. Il sacco a pelo rettangolare (o squadrato), invece, è più largo e permette di muoverti meglio al suo interno, ma trattiene meno calore dell’altro.

La tenda è un’ottima soluzione per divertirsi, rilassarsi e stare a contatto con la natura. Leggi i consigli per preparare al meglio la tua vacanza in tenda: https://blog.bakeca.it/vacanza-in-tenda-cosa-portare/.

Tavole e sedie da campeggio per rilassarsi

Che sia di prima mattina per fare colazione con l’alba oppure quando si torna stanchi morti da una bella escursione all’aperto, avere una buona sedia da campeggio può davvero fare la differenza. Il nostro consiglio è di scegliere una sedia da campeggio con braccioli e porta bicchiere, che sia ovviamente pieghevole.

gruppo di giovani in campeggio

Lascia stare quelle senza braccioli: magari costeranno qualche euro in meno, ma la comodità di poter poggiare le braccia a fine giornata non ha prezzo! E se vuoi il massimo del comfort, cerca una sedia da campeggio con poggiatesta incluso.

Ovviamente, oltre alla sedia, ti servirà un tavolo da campeggio resistente e non troppo pesante. Scegliere un tavolo da campeggio in alluminio può essere un ottimo compromesso: di solito costa di meno rispetto a un tavolo di legno ed è più resistente di uno di plastica (anche se magari d’estate, se lasciato al sole, si scalda più facilmente).

Tavoli pieghevoli o ripiegabili sono sicuramente le scelte più comode. Alcuni modelli hanno anche sedie o sgabelli già inclusi, attaccati in un unico corpo oppure che si possono separare. Per il tipo di modello, li puoi trovare di forma circolare, quadrata o rettangolare, a seconda di quante persone si devono sedere intorno.

In caso di bambini o anziani, ti consigliamo di cercare tavoli da campeggio antiribaltamento per stare più sicuri ed evitare incidenti.

L’attrezzatura necessaria: cosa non scordare a casa

Tra le cose essenziali da portare in campeggio spiccano il fornelletto da campeggio e un set di piatti, bicchieri e posate (puoi trovarle sia in plastica sia in legno di bambù). Non scordarti di portare torce elettriche a sufficienza per tutti i partecipanti al campeggio e anche una luce da appendere all’interno della tenda.

attrezzatura necessaria da portare in campeggio

Parlando di luce, occhio agli insetti: avere un repellente per insetti e zanzare è fondamentale quando si va in campeggio, così come un kit di pronto soccorso in caso ce ne fosse bisogno. In molti poi sottovalutano il fattore pioggia: stando all’aperto, d’estate o d’inverno, l’acquazzone potrebbe essere dietro l’angolo, perciò è consigliabile avere un impermeabile di riserva.

Se si tratta di un campeggio estivo, occhiali da sole e crema solare sono il tuo migliore alleato contro le insolazioni e le scottature. Per fare delle escursioni all’aperto, invece, ricordati di portare dietro uno zaino da campeggio o, per stare più comodi, un marsupio. E avere un coltellino multiuso può fare sempre comodo.

Infine, per il vestiario è bene stare comodi e portare pantaloni e magliette a cui non tieni troppo, perché sarà facile sporcarsi. E un cappellino in estate è obbligatorio, soprattutto se hai intenzione di fare escursioni, così come avere degli scarponcini da trekking adatti e che calzano bene.

Simone Di Pomazio

Credits:

  • pixabay.com
  • unsplash.com

Ti è Piaciuto l'articolo? Condividilo sui social:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani connesso

Leggi anche:

Gli astri di metà Novembre

Scopri cosa hanno in serbo gli astri per il tuo segno zodiacale nella seconda parte del mese di Novembre: amore, fortuna, lavoro come saranno?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER