Il tempo passa veloce e siamo già a metà del progetto Bakeca eSport Academy per l’anno 2022. In questi mesi le diverse squadre del team di NoFear Gaming – squadra Esports che ha aderito al progetto di Bakeca – hanno ottenuto ottimi risultati. Vediamo più nel dettaglio che cosa è successo in questi mesi, come i giocatori hanno affrontato le diverse competizioni e quali sono stati i risultati del programma sviluppato da Bakeca.it!

Fortnite (sì, è un eSport anche quello)

Uno dei videogame dove l’attività di Bakeca Esports Academy si è concentrata è Fortnite, con un team di NoFear Gaming dedicato. 

Piccola digressione per chi non lo conoscesse: FortNite videogioco del genere sparatutto in terza persona è un Battle Royale in cui cento giocatori cercano di sopravvivere eliminandosi a vicenda all’interno di una mappa di modeste dimensioni. Le modalità di gioco competitive sono tre: singolo, coppie e terzetti. 

Fino a poche settimane fa, prima dell’avvento della nuova stagione, le competizioni si dividevano in: 

  • Cash Cup con periodicità due volte a settimana, nelle quali i giocatori di tutta Europa si confrontano per arrivare più in alto in classifica; 
  • FNCS (Fortnite Championship Series) cioè un torneo diviso in più fasi che veniva disputato una volta ogni quattro mesi circa.

Con l’avvento della stagione corrente lo scenario competitivo ha subito degli importanti cambiamenti: è stato introdotto un sistema di ranking composto da tre gradi (“Elite”, “Challenger e “Contender”)”, sono state tolte le FNCS e le Cash Cup e sono state inserite le Elite Cup (riservate a chi ha raggiunto il grado “Elite”). Tutti i premi in palio sono ottenibili partecipando alle Elite Cup, quindi per poter competere con i giocatori più forti bisogna raggiungere il grado Elite o meglio il grado più alto del gioco.

Il team di NoFear Gaming è composto da quattro giocatori, tutti di grado Elite, di cui due italiani e due esteri, tralasciando i content creator che comunque lavorano e creano contenuti sul videogame in questione.

Ardi, attualmente uno dei migliori giocatori italiani, si posiziona terzo in Europa alla prima competizione della stagione corrente e da lì continua a incassare ottimi posizionamenti (nelle ultime 3 Elite Cup quattordicesimo, sedicesimo e trentatreesimo). Rad3on, anche lui italiano vede come risultati delle ultime competizioni un trentaquattresimo, un ventottesimo e un centotrentesimo posto. Meldgard, un giovane danese che sta ottenendo ottimi risultati si posiziona sessantanovesimo, tredicesimo e settantaquattresimo e infine Kicus, giovane polacco con ottime prestazione e meccaniche di gioco si posiziona quarantaquattresimo, ottantottesimo e ventinovesimo.

Ulteriore importante risultato, ottenuto grazie ad Ardi e Rad3on, al lavoro di tutti i manager della sezione di Fortnite e alla supervisione del coach Riccardo Minuto (aka MasterZizzu), vede il team di NoFear Gaming vincitore del campionato boxfight disputato dal vivo durante il Malpensa Comics & Games di quest’anno. 

Grazie al supporto del programma di Bakeca Esports Academy i player di NoFear Gaming migliorano giorno dopo giorno e hanno sempre più fame di vittoria. Le parole del Coach MasterZizzu: “Bisogna continuare con questa intensità e cercare di migliorarsi giorno dopo giorno con costanza, NoFear Gaming punta sempre e comunque alla vetta”. 

Tom Clancy’s Rainbow Six Siege

Nel progetto di Bakeca eSport Academy tra le attività in corso spicca il team di Tom Clancy’s Rainbow Six: Siege.

Anche qui, un passo indietro: Tom Clancy’s Rainbow Six: Siege o più semplicemente “Rainbow Six” è un videogioco  sparatutto in prima persona tattico (Tactical FPS) e si sviluppa in un 5 vs 5 in cui l’obiettivo è quello di disinnescare o difendere una bomba all’interno delle mappe del gioco. 

Il team di NoFear Gaming dell’anno competitivo 2021/2022 si compone di cinque giocatori: Htpmann, Mamali, Don, Uria e Sando, oltre che due coach: Sifo e Darzy.
Il gruppo si è contraddistinto, grazie all’apporto fornito dal progetto Bakeca eSport Academy, riuscendo a classificarsi primo nel campionato BeSerious, ottenendo anche il secondo record di punti nella categoria.Successivamente al campionato, il team è stato invitato a partecipare alla fase di Promotion per il circuito PG National e all’Italian Cup, competizioni che hanno sancito la fine dell’anno competitivo per il titolo in Italia.

Questa attività è stata uno dei cardini del progetto, non solo per i risultati ottenuti ma anche per il lato sociale ed educativo che è una delle prerogative del progetto Bakeca eSport Academy, senza il quale nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile.

Rocket League

L’ultimo team del progetto di Bakeca eSport Academy è quello di Rocket League.

In questo videogioco l’obiettivo è quello di fare goal in una porta guidando macchine che hanno la caratteristica di poter spiccare il volo grazie al “boost” cumulabile dai giocatori attraverso degli attivatori posti in determinate zone del campo. La modalità competitiva giocata più spesso (e che rende il gioco adatto agli eSport) è quella del 3 contro 3 in scontri Best of 5. 

Anche in questo titolo il team Bakeca targato NoFear Gaming ha ottenuto grandi risultati: nella stagione 8 conclusa a luglio i giocatori Davoof, Dead Monster, iPrime, Mazzo e Mat sono arrivati in seconda posizione nel campionato dell’Italian Rocket Championship (IRC), sconfitti dopo una lunga fase finale. 

Nella stagione attuale (Season 9) il roster è stato modificato rispetto a quella precedente: rinnovando il contratto con iPrime, sono subentrati Kuxir, Speed ed Alex. La stagione attuale è ancora in corso e NoFear si trova a due punti dalla prima posizione. A novembre il team potrà partecipare alle fase finali dal vivo durante la Milan Games Week se concluderà il campionato almeno in quarta posizione e a proposito di ciò, il Team Manager di Rocket League – Marco Fossati – è molto positivo: “Stiamo facendo un ottimo campionato, se anche durante le partite di ritorno i ragazzi giocheranno con questa mentalità, la qualificazione alle fasi finali della Milan Games Week sono assicurate! Crediamo molto in questi ragazzi e sappiamo possano fare ancora meglio di quanto stiano facendo attualmente (anche se il risultato è già molto soddisfacente)”.

Bakeca eSport Academy qui continua.

Foto di André Santana AndreMS da Pixabay 

Bakeca
Bakeca

La redazione di Baklog, il nuovo blog di Bakeca, è qui per condividere nuove storie, approfondimenti, consigli, notizie, tendenze, eventi e tanto altro