Il 2022 sta volgendo al termine e con esso anche l’anno esportivo del progetto Bakeca eSport Academy.

Quali sono stati gli obiettivi raggiunti durante l’anno e come i giocatori hanno affrontato le diverse sfide accompagnati dai Coach di NoFear Gaming?

La risposta è complessa: quello trascorso è stato sicuramente pieno di emozioni. Le diverse squadre hanno partecipato alle principali competizioni – italiane e europee – dei titoli Rocket League, Fortnite e Rainbow Six; hanno disputato finali dal vivo in fiere come la Milan Games Week e Malpensa Comics & Games, eventi durante i quali i players hanno potuto gareggiare e dare del filo da torcere ai team avversari. Certo, non sono mancate le sconfitte: ma in un percorso di crescita come quello di Bakeca eSport Academy, anche quelle possono aiutare!

Riviviamo insieme il percorso dei giocatori del progetto e delle competizioni a cui hanno partecipato!

Rocket League

Il team Bakeca eSport Academy ha gareggiato nella Serie A dell’Italian Rocket Championship, campionato di riferimento sul territorio Italiano. 

Durante quest’ultimo anno la squadra ha partecipato a due diverse stagioni tenutesi durante la primavera e l’autunno.

In primavera la squadra composta da iPrime, Davoof e Dead Monster ha raggiunto la finale del campionato, terminando poi in seconda posizione, dopo uno dei match più entusiasmanti della stagione. In preparazione alla finale, è stato organizzato un bootcamp con i giocatori: un’occasione per incontrarsi ed allenarsi assieme in vista di un evento importante. Vi ricordate? 

Anche in autunno il team è riuscito a raggiungere le fasi finali del campionato che si sono disputate durante la Milan Games Week. Nonostante un’amara quarta posizione, il team composto da iPrime, Kuxir e Speed ha lottato al meglio delle sue capacità; di seguito un commento del player iPrime: “È stata una finale davvero entusiasmante e anche se non è andata come ci aspettavamo, siamo comunque soddisfatti del risultato!”. 

Il coach Marco “Spaceman823” Fossati è soddisfatto di questa stagione competitiva:

Durante questo 2022 le nostre squadre di Rocket League hanno dimostrato di essere competitive e di non temere alcun avversario. Abbiamo avuto la fortuna di poter lavorare assieme ad ottimi giocatori, sempre disponibili al confronto per la propria crescita. Il duro lavoro ripaga sempre, i risultati competitivi lo dimostrano. Il 2022 ci ha visti tra i protagonisti di Rocket League sul territorio Italiano e devo dire di essere veramente entusiasta dei risultati ottenuti!

Fortnite

Per ciò che riguarda Fortnite, i giocatori hanno disputato una stagione competitiva carica di soddisfazioni e risultati. Le competizioni principali sono organizzate dal publisher Epic Games che ne decide regolamento e modalità, stagione dopo stagione: quest’anno la casa videoludica Californiana ha deciso di dividere i giocatori in diverse leghe, a seconda della loro abilità nel gioco. In seguito al periodo di qualificazione, i giocatori sono stati divisi tra i livelli Sfidanti, Contendenti e Elite (quest’ultimo il livello più alto in cui accedono solo i migliori giocatori per ogni continente).

I 4 giocatori di Fortnite del progetto Bakeca eSport Academy – Ardi, Rad3on, Meldgard e Kicus – hanno raggiunto il grado Elite subito dopo la prima qualificazione. Durante tutte le competizioni svolte si sono contraddistinti nel server Europeo grazie ai loro eccellenti piazzamenti:

  • alla prima Elite Cup, Ardi si posiziona terzo e riesce a mantenere una media stagionale intorno alla ventesima posizione
  • Rad3on riesce a raggiungere il ventottesimo posto e a mantenersi costante durante la stagione intorno alla sessantesima posizione
  • Meldgard conquista la tredicesima posizione durante la terza Elite Cup e si mantiene costante nelle altre tra la trentesima e la quarantesima posizione
  • Kicus si classifica ventinovesimo durante la seconda Elite Cup e mantiene una media di posizionamento intorno all’ottantesimo posto

Sul videogioco Fortnite è molto difficile mantenere un buon posizionamento nelle diverse coppe, ma Ardi crede di essere sulla strada giusta:

Questa stagione ha confermato che con il giusto impegno posso veramente arrivare lontano. Rispetto all’anno scorso sono molto più sicuro di me, gli End Game non mi creano ansia e riesco a gestire molto bene i diversi combattimenti durante tutta la partita. Adesso devo concentrarmi sulla mia mentalità in modo da puntare sempre alla vetta e non farmi scoraggiare nel caso in cui non riesca a raggiungere i risultati sperati.

uesta stagione ha confermato che con il giusto impegno posso veramente arrivare lontano. Rispetto all’anno scorso sono molto più sicuro di me, gli End Game non mi creano ansia e riesco a gestire molto bene i diversi combattimenti durante tutta la partita. Adesso devo concentrarmi sulla mia mentalità in modo da puntare sempre alla vetta e non farmi scoraggiare nel caso in cui non riesca a raggiungere i risultati sperati.” 

Anche Rad3on crede di essere migliorato, ma non gli bastano i risultati ottenuti:

Sono sicuro che avrei potuto competere molto meglio durante questa stagione. Anche se ho raggiunto ottime posizioni, so che posso fare molto di più: concentrazione, allenamento e dedizione sono le parole chiave che mi aiuteranno a diventare ancora più forte nelle prossime competizioni!

Il Coach Riccardo “Master Zizzu” Minuto non ha dubbi:

Questa è stata decisamente la migliore stagione competitiva per i giocatori del team di Fortnite. Si sono tutti impegnati tantissimo, hanno raggiunto risultati incredibili e io non posso che essere fiero dell’impegno e della buona volontà che hanno tirato fuori!

Tom Clancy’s Rainbow Six Siege

Ultimo titolo, ma non per importanza, del progetto Bakeca eSport Academy è proprio Tom Clancy’s Rainbow Six Siege

La squadra composta da cinque giocatori – Htpmann, Mamali, Don, Uria e Sando – ha gareggiato all’interno del campionato di Serie B “BeSerious” puntando alla qualifica per il campionato di Serie A “PG National”. Nonostante una stagione strabiliante ricca di sorprese, soddisfazioni e un primo posto al termine della Regular Season, i ragazzi non sono riusciti a raggiungere le finali dei Play Off, nelle quali avrebbero avuto la possibilità di competere per il passaggio alla lega successiva. 

Il player Mamali è convinto che il team abbia fatto grossi passi da gigante, ma è sicuro che ci sia ancora tanto lavoro da fare:

Quest’anno la squadra era più unita che mai: i giocatori e i coach hanno dato il massimo e i risultati si sono visti. Probabilmente siamo ancora poco maturi e dobbiamo capire bene come poter migliorare le nostre skills, ma sappiamo che continuando così arriveremo lontano.


Successivamente al campionato, il team è stato invitato a partecipare alla fase di Promotion per il circuito PG National e all’Italian Cup, competizioni che hanno sancito la fine dell’anno competitivo per il titolo in Italia.

Il commento del Coach Simone “Sifo” Pes sull’andamento della squadra durante il 2022:

Quest’anno abbiamo lavorato tantissimo sulla mentalità dei ragazzi e sulle tattiche di gioco. Ho visto con i miei occhi la dedizione di questi giocatori e devo dire di aver apprezzato l’impegno che ci hanno messo. Mi dispiace solo non siano riusciti a raggiungere i risultati sperati, ma tutto il lavoro fatto finora sicuramente non andrà sprecato.

Come sarà il 2023 di Bakeca eSport Academy

La stagione 2022 come abbiamo visto è stata ricca di tantissime competizioni e attività, caratterizzate da esperienze ed emozioni che sicuramente ricorderemo. Tutti i giocatori di Bakeca eSport Academy hanno raggiunto traguardi importanti: ma cosa ci aspetta per l’anno prossimo?

La prima notizia è che molto probabilmente il progetto cambierà, entrando in una fase più matura. Non sappiamo se continueremo a lavorare sui titoli visti su, ma cercheremo di capire dove agire per avvicinare i talenti migliori al settore degli eSport dando seguito alla nostra vocazione di accademia.

Bakeca eSport Academy è infatti prima di tutto un incubatore di talenti, un progetto che vuole rendere i giocatori parte di un’idea, quella che si possa effettivamente crescere in maniera sana e proficua in un mondo che è ancora forse troppo poco esplorato.

Vi racconteremo nelle prossime settimane tutte le novità su cui stiamo lavorando. Continuate a seguirci!

Cover foto di suludan diliyaer

Bakeca
Bakeca

La redazione di Baklog, il nuovo blog di Bakeca, è qui per condividere nuove storie, approfondimenti, consigli, notizie, tendenze, eventi e tanto altro