Bonus ristrutturazione casa confermato anche per il 2019

Il Bonus Ristrutturazione Casa è stato molto utile negli ultimi anni per incentivare la riqualificazione energetica delle abitazioni, dando una mano al nostro paese nel miglioramento del parco edilizio. Nel 2019 sono state confermate le stesse agevolazioni fiscali dalla finanziaria e sarà possibile avere incentivi anche per progettare casa.

Il bonus Fiscale prevede agevolazioni per l’acquisto della prima casa e per usufruire di alcuni sconti sulle spese relative ai mutui. Ad esempio, è prevista la riduzione Irpef del 19% sugli interessi passivi per un importo di massimo 4.000 euro. Se l’acquisto è stato effettuato dopo il 31 Dicembre del 1997 la detrazione rimane la stessa, fino ad un massimo di 2.582€. Per i mutui precedenti al 1993 è possibile avere uno sconto fino a 2.065,83 per l’acquisto della seconda casa.

Oltre agli incentivi sull’Irpef l’accesso ai mutui agevolati è possibile per chi ha meno di 35 anni. Molto interessante anche lo sconto sull’Iva per chi acquista un nuovo appartamento direttamente dal costruttore: il tasso infatti si riduce dal 10% al 4%.

L’agevolazione più importante della manovra è quella che riguarda l’installazione di impianti che riqualificazione la casa a livello energetico, per ridurre i consumi ed aiutare l’ambiente con minori emissioni.

Il bonus previsto va dal 50 al 65% e comprende: lavori di ristrutturazione della struttura dell’edificio al fine di renderla perfettamente isolata, installazione di pannelli solari, infissi isolanti e schermature solari, acquisto ed installazione di impianti di climatizzazione con caldaie a condensazione di Classe A e di impianti di climatizzazione invernale con sistemi alimentati da biomasse combustibili.

La detrazione del 65% si applica se si sceglie una caldaia di classe A dotata di un sistema di termoregolazione evoluta. Il bonus ha un massimale di 100.000€ per ridurre le spese di riscaldamento:
• 60.000€ per il miglioramento termico dell’abitazione;
• 30.000€ per la sostituzione degli impianti di climatizzazione.

Confermato anche il bonus verde, ossia l’agevolazione prevista per la ristrutturazione delle aree verdi, dei giardini e dei terrazzi. Questo provvedimento prevede uno sconto del 36% su un massimo di 5.000€ di spesa per la piantumazione, l’arredamento e l’istallazione di impianti di irrigazione efficienti. Un’agevolazione questa che mira alla riqualificazione degli spazi cittadini.

Il bonus casa consente di migliorare le abitazioni riuscendo anche a recuperare alcune spese. In un settore che ha conosciuto una profonda crisi negli ultimi anni, dare un nuovo slancio è molto importante.

In collaborazione con Mutui Per La Casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.