Come affrontare il primo colloquio di lavoro

Innanzitutto partiamo con un’affermazione, ovvia ma veritiera: colloquiando si impara! Come per molte cose della vita, quindi, l’esperienza fa la differenza.

STUDIA IN ANTICIPO

Possiamo paragonare un colloquio a una sorta di interrogazione scolastica in cui, per prendere un bel voto, è necessario essere preparati su determinati argomenti; in caso di colloquio la materia sarà la realtà lavorativa per cui ci si è proposti o per cui si è stati selezionati. Informati quindi andando a visitare il sito e i canali social (se presenti) dell’azienda in questione, in modo da avere una buona base per partire nel confronto con il selezionatore!

PREPARATI A CASA

Oltre a studiare l’azienda, prova a simulare il colloquio a casa, se possibile con una persona che ha già effettuato delle selezioni lavorative; questo ti servirà soprattutto per esercitarti in una tua presentazione ad alta voce… potrà sembrare una banalità ma parlare di se stessi, ad alta voce, ad uno sconosciuto, non è proprio una passeggiata!

Se hai modo di filmarti potrai inoltre rivederti e provare a correggere eventuali errori della tua comunicazione non verbale come parlare a testa bassa o una eccessiva gesticolazione.

PRESENTATI BENE… E IN ORARIO

Il giorno del colloquio, in base alla realtà lavorativa in questione, andrà scelto un abbigliamento consono… prima di iniziare a parlare, un abbigliamento stravagante o fuori luogo parlerà già di noi e per noi!

Inoltre cerca di anticipare sempre il tuo arrivo presso la sede del colloquio per evitare ritardi causati da imprevisti vari… un ritardo potrebbe già aver parlato di te!

SII PRECISO ED ESAUSTIVO

In una selezione per un lavoro raramente sarai l’unico candidato; per cercare di emergere in uno scenario competitivo come può essere un colloquio dovrai essere preciso ed esaustivo, perseguendo tre obiettivi nel rapporto con il selezionatore: informare (ovvero dire di che sei), rassicurare (ovvero dire che cosa sai fare), convincere (ovvero esprimere al meglio capacità, pregi e obiettivi).

CERCA DI NON RIMANERE SPIAZZATO, ANCHE SE IMPROVVISARE NON È DA TUTTI

Le variabili in gioco durante un colloquio sono molteplici e a volte possono non dipendere da noi ma dall’umore o dalla giornata storta del selezionatore… trattandosi inoltre del primo colloquio si avrà anche poca esperienza in caso di situazioni impreviste. Importante quindi mantenere la calma di fronte a domande complicate, prendendosi il tempo necessario per rispondere e non avendo paura di quello che si sta per dire.

Ovviamente, di fronte alle difficoltà, conviene sempre dare una risposta ed evitare la scena muta, senza però improvvisare troppo!

SII TRANQUILLO, SERENO… E APERTO A IMPARARE

Il giorno del primo colloquio, è inutile nascondersi, sarà ricco di tensioni e ansia da prestazione, tanti dubbi e poche certezze per il semplice fatto che si tratta di un’esperienza completamente nuova, da cui c’è solo da imparare… a distanza di anni questo ricordo farà sorridere perchè ne avremo superati tanti di “ostacoli” di questo tipo e saremo più pronti, più esperti!

Stai cercando lavoro o vuoi cambiare la tua attuale occupazione? Guarda gli annunci presenti nella sezione Lavoro di Bakeca:

offerte di lavoro in Italia – offerte di lavoro all’estero

candidati in cerca di lavoro

E se sei di TorinoMilanoBolognaRoma e Bari o stai cercando lavoro in queste città, scopri i nostri gruppi Facebook dedicati a lavoro-formazione!

Torino – Milano – Bologna – Roma – Bari