A Torino il primo week end per la Sindone

La pioggia, e il freddo, non hanno fermato i pellegrini in arrivo a Torino per vedere la Sindone: sono stati più di 48 mila quelli che hanno posato gli occhi sulla celebre reliquia nella prima domenica dell’Ostensione. E intanto spunta anche l’applicazione per iPhone.

Quasi cinquantamila i fedeli che domenica sono arrivati fino a Torino per visitare la prima ostensione del millenio. Un vero e proprio fiume in piena con code di oltre 2 ore che hanno creato qualche disagio e reso necessario l’intervento del Comitato organizzatore. “E’ inutile – aggiunge una nota – arrivare prima: si rischia solo di prolungare l’attesa”. Il consiglio vale in particolare per i pellegrini che arrivano in comitiva: sono stati ben 438 gli autobus che hanno raggiunto ieri la cittadella della Sindone.

E oggi si bissa: le prenotazioni per vedere il sacro lino sono 30 mila, 162 i bus attesi. Fra loro anche una comitiva di 200 austriaci accompagnati dall’arcivescovo di Vienna. In settimana invece è attesa una rappresentanza del corpo diplomatico italiano, con le loro famiglie e infine sabato prossimo una nuova ‘invasione’: 500 giovani arriveranno da Ancona per la ‘notte bianca’. E domenica prossima, tra i prenotati, ci sono 4.500 militari di tutte le forze armate italiane.

Nel frattempo la mania “Sindone” contagia anche le nuove tecnologie e proprio in questi giorni per l’occasione dell’ostensione è diventata gratuita iSindone un’applicazione per iPhone ed iPod touch a sfondo religioso a sfondo religioso che permette di accedere a tutte le informazioni necessarie andare a visitare la Sacra Sindone a Torino: come arrivare, il servizio di accoglienza, i giorni, gli orari di esposizione, la mappa. Oltre la storia, le caratteristiche e l’analisi della Sindone, tutto comodamente sul proprio iPhone. “Le strade del Signore” appaiono davvero infinte.

  • Info e prenotazioni online