Da oggi al cinema c’è anche Bakeca

Per questo week-end avete deciso di prendervi un po’ di tempo libero per recarvi al Cinema e gustarvi un film sul grande schermo?

Attenzione, perché mentre siete in attesa della proiezione, ben comodi nella vostra poltroncina e già al buio della sala, potreste improvvisamente imbattervi in un filmato dal sapore antico con tanto di musica anni ’20: è il nuovo Cinespot di Bakeca.it che da oggi verrà proiettato in tutte le sale dei circuiti Medusa-Warner Village e Uci Cinemas nelle città Torino, Milano, Bologna, Roma e Napoli.

Potete vedere in anteprima il video qui.

Ma non finisce qui: il più grande sito di annunci online esordisce sul grande schermo in 16:9 offrendovi altre novità. Infatti il 26, 27, 28 febbraio e il 5, 6, 7 marzo sempre nelle sale coinvolte dal cinespot, Bakeca sarà presente per un’attività one to one. Saranno presenti le fedeli Hostess di Bakeca che consegneranno agli spettatori del cinema dei veri e propri biglietti “Bakeca e vinci”. Grattando il codice presente ed inserendolo sulla pagina indicata sulla cartolina si avrà il diritto di partecipare ad un sorteggio per vincere 2 biglietti omaggio di una proiezione a scelta nelle sale Medusa-Warner Village e Uci Cinemas. Domani è un altro giorno… non aspettarlo! Regalati subito un film con Bakeca.it!

Bologna Ecologica

Nel capoluogo emiliano domenica ha avuto inizio il Green Social Festival 2010, che coinvolgendo i suoi futuri beneficiari (i bambini) vede protagonisti il rispetto dell’ambiente, il risparmio energetico e l’ecosostenibilità. Anche Bakeca.it vuole dare il suo contributo segnalando alcuni fra gli annunci più “eco-sostenibili” di questa settimana, soprattutto nel settore dei motori.

Un vecchio proverbio indiano recita: Noi non ereditiamo la terra dai nostri genitori, ma la prendiamo in prestito dai nostri figli. Ed eccoli i figli, bambini e giovanissimi, che hanno invaso la città di Bologna nella giornata di Domenica scorsa, quando ha avuto inizio la prima edizione del Green Social Festival (qui il sito ufficiale della manifestazione). L’evento, che durerà ancora qualche giorno (fino a venerdì 19), ha aperto i battenti con una mission ambiziosa: far comprendere ai bambini, arrivati numerosi dalle scuole italiane, che risparmiare è bello, che riciclare aiuta il mondo, che il binomio “energia e ambiente” è possibile. E’ così che domenica i partecipanti principali sono stati bambini dai 6 ai 13 anni che hanno preso parte ad una caccia al tesoro “ecologica”, spettacoli teatrali “sostenibili” e passeggiate… naturalmente in mountain bike!

Non solo giovanissimi però: nei prossimi giorni al Green Social Festival gli appuntamenti si arricchiranno. E’ previsto l’arrivo di molti personaggi dello spettacolo, con Luca e Paolo delle Iene in testa. Non mancheranno workshop sull’agricoltura sostenibile e mostre di opere d’arte fatte con i rifiuti. E pure una sfilata con modelle che indosseranno “abiti vivi”: cioè fatti di fiori.

E’ con lo stesso spirito che Bakeca Bologna coglie l’occasione per segnalarvi alcuni annunci ecosostenibili degli ultimi giorni, soprattutto nel settore dell’auto usate. Su Bologna è infatti molto ampio il mercato del compravendita di vetture ecologiche di seconda mano, e si possono trovare numerose offerte. Da una Fiat Punto del 2002 a metano fino a una Fiat Stilo del 2003 che può fare 230 Km urbani con soli 10 euro di carburante. Cercate qualcosa più adatto alla famiglia? Beh, c’è solo l’imbarazzo della scelta fra le tante Fiat Multipla Natural Power messe in vendita su Bologna: qui oppure qui. Se invece l’auto ce l’avete e vi manca un impianto da montarci sopra, ecco fatto, lo potete trovare qui senza problemi. Meglio il GPL? Nessun problema, c’è una vasta scelta di occasioni di mezzi alimentati a gas propano liquido. E se infine non vi sentite la coscienza a posto, segnatevi il corso che l’associazione bolognese Le Tate tiene ogni settimana: vi insegnerà a costruire strumenti musicali utilizzando materiali di recupero. Dopotutto, come dice l’annuncio, anche il riciclo fa musica!

Corsia preferenziale per le moto?

Prima di Londra, New York e Atene, Roma si conquista il 51° posto nella classifica delle città più vivibili. Prese in considerazione come variabili stabilità, sanità, cultura e ambiente, educazione e infrastrutture. Quest’anno, come anche era stato nel 2009, la medaglia d’oro è andata alla canadese Vancouver, che ospita in questi giorni i XXI Giochi Olimpici Invernali.

Ma se rispetto alla classifica del 2009, la posizione della capitale è rimasta sostanzialmente invariata, sembra che l’inquinamento invece continui ad aumentare. L’appello di legamabiente arriva nel giorno in cui è stato presentato il nuovo dossier sull’inquinamento atmosferico dando vita ad una raccolta firme per una delibera proprio ai piedi del Colosseo. In un anno, dal 10 febbraio 2009 al 10 febbraio 2010 «il numero di giorni di superamento delle Pm 10 a Roma è arrivato a 82 quando lo scorso anno era di 74»: il limite, fissato dalla normativa Ue in 50 microgrammi per metro (Pm10), sarebbe di 35 giorni di superamento in un anno.

E proprio mentre vengono snocciolati questi dati inquietanti l’assessore Marchi propone un progetto pilota per aprire le corsie preferenziali alle moto.

Quindi se non volete restare ancora bloccati nel traffico o rischiare di trovarvi in una nuova zona pedonale con la vostra macchina iniziate a cercare il mezzo giusto per i vostri spostamenti nella Capitale.

A Padova aiuti per gli affitti

Causa crisi sono sempre più in difficoltà i genitori con figli che si separano: madri e padri separati alla fine, non sono più in grado di vivere in maniera dignitosa. Ecco perché, sempre più numerosi, richiedono gli alloggi all’Ater. Purtroppo, però, hanno un reddito che non permette loro né di entrare in graduatoria per l’assegnazione di un’abitazione pubblica né di affittarne una sul mercato privato.

Insomma, madri e padri separati rappresentano i «nuovi poveri» di Padova, la crisi economica dell’ultimo anno e mezzo ne ha accentuato i problemi ed accresciuto le fila. Tanto che Palazzo Moroni ha deciso di correre ai ripari. O, almeno, di provarci. «Sarebbe bello riuscire ad aiutare queste persone, magari riservando loro alcune case pubbliche a rotazione, a seconda delle necessità temporanee di ognuno – rivela Antonino Pipitone, assessore comunale alle Politiche abitative – Ne parlerò con l’Ater, credo che non ci sia alcun problema». (fonte: Il Corriere del Veneto)

Quello di Comune e Ater, se fosse vero, sarebbe un regalo stupendo. Ma i percorsi burocratici sono lunghi, intanto è stato prorogato fino al 12 marzo il termine per la presentazione delle domande per accedere al Fondo sostegno affitto 2008.

Intanto quello che possiamo fare noi per sostenervi è segnalarvi gli annunci di case in affitto più a portata di mano e le offerte di camere in affitto che comunque rappresentano una soluzione più che dignitosa

Gioco delle coppie a Torino!

E’ passato San Valentino per la fortuna di tutti i single che solitamente cercano alternative alla festa degli innamorati, è nato infatti anche San Faustino che si festeggia proprio il 15 febbraio…

Per combattere la sindrome di San Valentino che colpisce i 6 milioni di single in Italia e soprattutto per divertirsi con coppie e non di Torino, Bakeca.it ha deciso di festeggiare un sabato differente alla Rotonda di Torino.

Oltre ai Dj Fabrizio Di Lorenzo, Jumpy, Marco Alessandria e il Vocalist Alessio Testa; Le hostess di Bakeca hanno coinvolto tutti i partecipanti della serata in un simpatico gioco per trovare l’anima gemella e regaleranno tantissimi gadget. Ad ogni donna è stato distribuito un adesivo a forma di cuore con un nome di un oggetto, a tutti gli uomini presenti alla serata sono stati distribuiti adesivi con le stesse parole in inglese. Se le coppie di parole riuscivano ad incontrarsi durante la serata potevano ritirare assieme dei gadget dalle nostre bakechine.

Inutile di re che la serata ha divertito e coinvolto un sacco di persone: se volete vedere le vostre foto potete trovarle qui.

Noi ci crediamo. E tu?

C’è chi batte i piedi, chi si strappa i capelli, chi versa lacrime di coccodrillo, chi continua a chiedere l’aiuto della mamma e chi invece rimane semplicemente ad aspettare che la soluzione, come per miracolo, prima o poi piova dal cielo. Esistono diversi modi per trovare quello che cerchiamo. Qualcuno pensa che il modo più efficace sia, semplicemente, dirlo.

Per questo è nato un nuovo movimento. Per chi crede nel potere della parola, espressa nel luogo giusto al momento giusto.

I punti del nostro manifesto

  1. La nostra filosofia è: casa, lavoro, auto e molto altro in un click.
  2. Il nostro verbo è: chi cerca trova, ad un passo da casa.
  3. Crediamo nella qualità e nella velocità. Gratuite.
  4. Sosteniamo chi vuole tutto, rimanendo in pantofole.
  5. Affermiamo che 4,5 milioni di utenti sono una comunità.
  6. Pensiamo che 500.000 nuovi annunci ogni mese siano solo l’inizio.

Questi sono i punti in cui crediamo e per cui tutti i giorni lavoriamo!

E tu? In cosa credi?

A Torino la città è dei giovani

Piccola inchiesta di Bakeca.it sulla presenza a Torino di studenti in rapporto ai prezzi medi degli affitti, proprio nell’anno di investitura della città come “Capitale europea dei giovani”. E la città anche in questo inizio 2010 appare pronta ad accogliere le nuove generazioni offrendo dei prezzi medi degli affitti ancora accettabilissimi rispetto ad altre realtà italiane. Ecco alcuni fra gli annunci più significativi.

Se parliamo con un torinese o uno studente in trasferta nella città piemontese, sentiremo spesso la stessa osservazione: “negli ultimi 10 anni è cambiata tantissimo, merito delle Olimpiadi Invernali”. Di fianco ai bar e i ristoranti storici sono spuntati locali alla moda; una rinnovata accessibilità alla cultura popolare (cinema, teatro, concerti) riempie il tempo di libero come in nessun’altra città in Italia…sarà anche per queste ragioni che sempre più giovani italiani (ed europei) scelgono di venire a studiare a Torino.

E sarà anche perché, nello stesso tempo, il costo degli affitti è nettamente inferiore ad altre città come Milano o Roma. Basta dare un’occhiata agli ultimi annunci presenti su torino.bakeca.it: se un appartamento di 80 mq circa a Roma o Milano può facilmente superare i 1.200 euro al mese, a Torino un appartamento in centro costa esattamente la metà. In questo modo per gli studenti sono più vantaggiose metrature maggiori (un quadrilocale sopra i 120 mq difficilmente superano i 900) ma abbiamo rintracciato anche annunci di ottime offerte per bilocali sotto ai 500 euro al mese di affitto.

Tutto ciò sempre con variazioni a seconda delle condizioni dell’immobile e della zona, naturalmente. E proprio in alcune zone come San Salvario, quartiere torinese salito alla ribalta grazie alla presenza di una forte movida notturna, si possono trovare forse le offerte miglior. Si va da una camera singola che può costare anche 220 euro al mese fino a bilocali a 450 euro . Non è un caso dunque che quest’anno Torino sia stata nominata “Capitale Europea dei giovani”. Un titolo che, per adesso, sembra proprio non coglierla impreparata.

Roma: il mese dedicato ai motori

Casa e Lavoro certo, ma su Bakeca.it le offerte più interessanti questa settimana riguardano soprattutto la sezione su auto e moto. E proprio nella capitale questo mese si aprono due fiere importanti per un settore che, in controtendenza alla crisi, a Gennaio “è volato”.

Piovono annunci su Roma : solo questa settimana si sono registrati dati confortevoli in termini di offerte di lavoro, soprattutto con offerte nel campo dell’Informatica. Basta dare un occhio soltanto alle offerte degli ultimi giorni: c’è una forte richiesta di neolaureati nel settore ma anche di tecnici Programmatori, anche se un occhio è puntato anche a figure formative nel campo artistico.

Non solo lavoro: pure il mercato immobiliare si fa strada nella capitale fin da questo primo mese dell’anno. Se da una parte c’è una forte offerta di camere in affitto soprattutto indirizzata a studenti, Bakeca.it registra dei dati significativi: le offerte di bilocali sono aumentate considerevolmente così come quelle dei trilocali .

Ma su tutti è l’usato che tiene banco, sia con offerte su auto che moto . Dall’altra parte è proprio il mercato automobilistico che sembra tenere di più in tempo di crisi (solo a gennaio le immatricolazioni sono salite del +30,22% secondo i dati dell’ANSA, nonostante qualcuno suggerisca come questi dati siano ancora influenzati dagli incentivi di fine 2009, ormai scaduti. Ma intanto su Roma questo mese si apriranno due eventi del settore: si tratta del MoTechEco, il grande salone europeo dedicato alle nuove tecnologie ecologiche in campo automobilistico (dall’11 al 14 febbraio) e l’Automechanika , fiera internazionale per gli addetti del settore che ospiterà ricambi, attrezzature e servizi per l’assistenza.

Nemmeno Bakeca.it non si tira indietro e vi consiglia di spulciare bene qui non sia magari che troviate qualche offerta ecologica, come un divertente Maxi Scooter Elettrico a zero emissioni o, per altre esigenze, un Fiat Doblò a metano.

Auto: boom di vendite a Padova

ZBE la zona a bassa emissione è un acronimo dato dalla città di Padova per renderlo comune come la Ztl. Piazze anti-smog come contromisure per gli eccessi di emissioni superati già 25 volte sulle 35 ammesse in un intero anno.

A marzo partirà il nuovo progetto di chiusure del traffico del Comune di Padova: zone piccole in ogni quartiere. Per sensibilizzare i cittadini sulle tematiche ambientali il comune ha deciso di iniziare gradualmente con una decina di domeniche «protette». Ma lo scopo non è solo quello didattico: l’obiettivo dell’Amministrazione è quello di far diventare queste piazze zone a bassa emissione di sostanze inquinanti, trasformandole in zone pedonali con la chiusura definitiva del traffico con il passare dei mesi.

Inizia così una corsa ai mezzi che ci permettono di viaggiare nel centro della città comodamente e senza inquinare. Le alternative sono molte, dalle comuni biciclette da passeggio, a veri e propri mezzi da professionisti per i più esigenti, ma si può sempre approfittare dell’offerta “pacco famiglia” come riportato in questo annuncio dove si vendono 3 biciclette per approdare ai più inusuali rolley.

Questa inversione di tendenza, dettata dalla lodevole iniziativa del comune di padova fa anche registrare un aumento delle auto in vendita: su bakeca.it nella sezione motori si registra infatti una crescita di annunci nella categoria auto dove gli utenti possono trovare delle vere e proprie occasioni.

Napoli: incentivi per affittare casa

Italiani, popolo di santi, poeti, navigatori…

Chi non si è imbattuto in qualche straniero, articolo o servizio che riproponesse uno dei classici luoghi comuni sugli italiani? Ma si sa che a volte un fondo di verità esiste ed è sicuramente dimostrato che gli italiani sono uno dei popoli definito maggiormente “mammoni”:siamo unitamente agli spagnoli, il paese d’europa, in cui si preferisce rimanere a casa dei propri genitori.

Una recente ricerca condotta ha dimostrato che su 2.500 giovani italiani in età compresa tra i 25 e i 29 anni, più della metà (57,3%) vive ancora con i genitori.

Gli under 30 in realtà hanno qualche attenuante. Il ciclo di studi mediamente termina verso i 25 anni e viene sovente seguito da una specializzazione o un tirocinio professionale, quindi i ragazzi non si possono permettere economicamente una vita indipendente.

Ma il Comune di Napoli sta promuovendo un progetto finalizzato a favorire l’autonomia abitativa dei giovani in città.
I giovani napoletani quindi non hanno ulteriori scusanti, anche perché le opportunità non mancano, neanche per chi non vuole rinunciare alla comodità dell’abitare in centro e può scegliere fra bilocali arredati o meglio alloggi indipendenti e magari con possibilità di posto auto o comodo ai mezzi.

Insomma per chi ha voglia di fare questo importante passo ci sono moltissime soluzioni e grazie all’iniziativa del Comune di Napoli sarà sicuramente più facile, “L’iniziativa si rivolge a giovani che intendono avviare un processo di emancipazione dalla famiglia di origine in età compresa tra i 18 ed i 35 anni, anche cittadini comunitari o extra-comunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno.”

Ma affrettatevi la validità del progetto dura solamente un mese: i termini per la  partecipazione al bando decorrono dal 25/01/2010 al 25/02/2010.
Allora non aspettare e inizia la tua ricerca