Formazione e lavoro a Job&Orienta 2013

JOB&ORIENTA 2013
Fiera di Verona, 21-23 novembre (23a edizione)
Salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro.

In un Paese il cui tasso di disoccupazione giovanile è arrivato a sfiorare il 40% (dati Istat, agosto 2013), si fa ancora più urgente la necessità di un miglior raccordo tra scuola e lavoro, tra chi istruisce e chi produce. Una necessità invocata dagli imprenditori, ma anche dagli stessi studenti: la recente indagine del portale Skuola.net, condotta su 2.200 ragazzi, testimonia infatti che il 96% di loro ritiene utile svolgere uno stage durante gli studi, e 1 su 4 individua nell’introduzione di percorsi in azienda una priorità per la scuola del futuro, indispensabile a comprendere meglio il funzionamento del mondo del lavoro.

Nell’attesa di provvedimenti urgenti per lo stimolo dell’occupazione giovanile e non, Verona Fiere, dal 21 al 23 novembre, si appresta ad ospitare una delle fiere sul lavoro più importanti d’Italia. Obiettivo prioritario è far conoscere, promuovere e valorizzare gli strumenti volti ad agevolare l’inserimento nel mondo del lavoro, e favorire l’incontro tra i giovani e le imprese, le pubbliche amministrazioni, gli enti di formazione, i centri per l’impiego, le agenzie per il lavoro.

La tre giorni, giunta alla ventitreesima edizione, offre ai giovani visitatori qualificate opportunità di orientamento per una scelta consapevole del percorso di studio e lavoro, fa toccare loro con mano le diverse professioni e li sollecita a confrontarsi con un mondo del lavoro in continuo mutamento. Agli addetti ai lavori, invece, propone occasioni di aggiornamento e formazione. In primo piano, come sempre, la presentazione di esperienze reali e testimonianze, con l’obiettivo prioritario di valorizzare le buone prassi e mettere in dialogo il mondo della scuola con quello del lavoro.

Sguardo sempre attento alle esperienze all’estero, grazie a JOBInternational, progetto trasversale realizzato in collaborazione con scuole e università straniere, che propone stage e tirocini, occasioni di lavoro, scambi culturali e viaggi studio, nei Paesi di tutto il mondo.

Anche quest’anno naturalmente potrete trovare lo stand di Bakeca.it !

Venite a trovarci 😉

Per maggiori informazioni: fair.veronafiere.it/joborienta

Bakeca al fianco di Ritmika. Un festival incredibile

Ritmika, un festival incredibile. E’ il claim scelto quest’anno per l’evento musicale organizzato a Moncalieri, giunto ormai alla 17a edizione, che da sempre si contraddistingue per la qualità musicale, rigorosamente dal vivo, e ingresso gratuito. Tre settimane di concerti (vedi elenco artisti), ma anche un happening, uno spazio per  promuovere la creatività musicale e la partecipazione giovanile. In programma importanti ospiti, martedì sarà la volta della Giuliano Palma Orchestra,  giovedì si esibirà Francesco De Gregori mentre nella seconda parte del festival si potranno ascoltare le performance di Levante, Bianco, Monaci del Surf (giovedì 19), Paola Turci (venerdì 20) e Irene Grandi (sabato 21).
Nomi importanti del panorama musicale italiano per un grande festival che quest’anno vede Bakeca, il sito di annunci numero uno in Italia, come media partner per bissare il successo delle edizioni passate.
Ritmika in realtà non è solo un festival musicale, è anche solidarietà e impegno sociale,
e vuole dimostrare la propria vicinanza alle popolazioni dell’Emilia colpite dal sisma del 2012, con una raccolta fondi che l’anno scorso ha permesso di consegnare  5.000 euro al comune di Cavezza (MO), comune fortemente distrutto.
Durante tutte le serate del Festival Ritmika 2013 i giovani volontari dello staff di Ritmika
Moncalieri allestiranno dei punti di raccolta fondi per tutti coloro che vorranno fare
un’offerta e contribuire così al successo di questa iniziativa.
Per maggiori info consulta: www.ritmika.it

IO LAVORO fa 13!

Io Lavoro, in programma al Palasport Olimpico “Isozaki” di Torino il 12 e 13 ottobre 2012, è giunto alla tredicesima edizione. L’evento è la più grande jobfair italiana dedicata al mondo del lavoro.

In questo periodo, dove l’inserimento nel mondo del lavoro è più problematico che negli anni passati, le giornate del lavoro servono ad avvicinare le aziende ai lavoratori, due mondi i quali spesso si cercano, ma con modalità e tempi differenti.

Quest’anno i settori lavorativi interessati sono: grande distribuzione, ristorazione, green economy, turismo alberghiero, agroalimentare e commercio.

594 aziende partecipanti, 134.300 offerte di lavoro, 71.800 candidati da ogni regione d’Italia. Questi i numeri totali delle 12 edizioni che hanno portato oltre 200.000 colloqui di selezione effettuati, mentre il 25% dei partecipanti ha trovato impiego.

IOLAVORO è organizzata dall’Agenzia Piemonte Lavoro e promossa da Regione Piemonte, con la collaborazione di Provincia di Torino, Regione Valle d’Aosta, Città di Torino, Camera di commercio di Torino e Pôle Emploi Rhône-Alpes.

IO LAVORO è senza frontiere! La jobfair torinese propone lavoro in Italia e all’estero, grazie alla collaborazione con i centri per l’impiego, l’Eures ed il Pôle-Emploi della Regione Rhône-Alpes. Se non sei di Torino, sul sito potrai trovare tutti gli ostelli ed alberghi a basso costo e convenzionati con l’evento. Ricordati di portare più copie del tuo curriculum, inoltre durante i due giorni dedicati, potrai partecipare a workshop utili per la scrittura di un curriculum e scoprire come affrontare al meglio un colloquio di lavoro.

IO LAVORO è aperto a tutti ed è gratis

Anche quest’anno Bakeca.it, il principale sito italiano di annunci gratuiti sul lavoro rinnova la sua presenza all’interno della fiera con il suo stand.

Bakeca.it mette a disposizione 80.000 annunci di lavoro di società private ed agenzie per il lavoro, suddivisi per città e tipologie di mansione, ricevendo ogni mese più di 4 milioni di visite.

Ottimizza i tempi ed iscriviti sul sito: www.IOLAVORO.org

Social Media Week a Torino: come i social media ridisegnano la nostra vita quotidiana.

La  terza edizione della Social Media Week finalmente sbarca o meglio uploda a Torino tra il 24 e il 28 settembre grazie all’organizzazione di Dunter e Codice. Idee per la cultura.  L’evento, conferma come Torino sia ormai una tra le città più dinamiche d’Italia e non solo. La più grande manifestazione dedicata al mondo dei social media e della comunicazione digitale si svolge in contemporanea e in diretta streaming con Barcellona, Berlino, Bogotà, Chicago, Doha, Glasgow, Hong Kong, Jeddah, Londra, Los Angeles, San Paolo, Seoul, Shanghai, Vancouver oltre al capoluogo piemontese.

Il tema di quest’anno è “dare forza al cambiamento attraverso la collaborazione”.  Ogni giorno troverete un filo conduttore diverso, ovvero: #partecipare, #innovare, #produrre, #creare e #viaggiare.  Il programma prevede  circa 20 incontri giornalieri tra workshop, dibattiti e aperitivi, insomma non potete mancare.

Ma che cos’è la Social Media Week?

E’ un occasione, è un momento di partecipazione, di confronto, di apprendimento e di divertimento. Commenta così Salvatore Perri, Ceo Dunter: ” Vogliamo dimostrare come Internet ormai sia entrato a far parte dell’anima delle cose, il web 2.0 in particolare ha già un impatto rilevante sulla nostra società in maniera trasversale, i social media fanno si che la collaborazione e l’interazione siano tornatate alla base della nostra società, condizionandola positivamente,  la collaborazione con altre 14 città ne è l’esempio concreto d’altronde”. I social ci stanno aiutando ad uscire dal torpore e dall’individualismo che hanno caratterizzato la nostra società fino ad oggi e gli ospiti della Smw saranno a Torino per dimostrarvelo.

Gli ospiti e gli eventi

Tra i più attesi ci sarà Carlo Ratti, direttore del MIT Senseable city Lab di Boston, e rappresentante onorario di Torino a questa Social Media Week. Potrete assistere alla sua “lectio magistralis” sulle smart city del futuro, per una cittadinanza attiva. Mentre “L’internet delle cose” in programma mercoledì 26 al Museo delle Scienze Naturali vi stupirà con i nuovi  usi di internet, non solo nell’etere, ma anche nella nostra vita concreta e materiale. Per gli amanti del clubbing e dell’ underground torinese ci sarà anche il mitico Max Casacci dei Subsonica al Jazz club di Torino.

Sono già molti gli eventi sold out, come ilsocial speed date” giovedì 27 al Blah Blah di Via Po’, organizzato dai ragazzi di PRime Italia, o “social media startups in europe” lunedì 24 al museo di scienze naturali . Chi vuole dar vita a una startup, ha intenzione di aprirsi ai social nella propria azienda, è appassionato a questo mondo, ma sopratutto chi è diffidente verso questo mondo non può mancare almeno ad uno dei 100 appuntamenti.

Non possiamo più chiuderci nel guscio protettivo dei vecchi media, i social hanno cambiato quel mondo ormai lontano, hanno cambiato i rapporti interpersonali, hanno cambiato il modo di lavorare e hanno cambiato il nostro modo di partecipare, o meglio ci hanno finalmente fatto partecipare, condividere, mettere assieme le idee con un solo click.

Ragazzi, dal 24 al 28 settembre, finalmente a Torino l’evento che vi farà capire davvero in che epoca stiamo vivendo.

Il cambiamento è in atto.

Torino è pronta. E tu?