A Torino la città è dei giovani

Piccola inchiesta di Bakeca.it sulla presenza a Torino di studenti in rapporto ai prezzi medi degli affitti, proprio nell’anno di investitura della città come “Capitale europea dei giovani”. E la città anche in questo inizio 2010 appare pronta ad accogliere le nuove generazioni offrendo dei prezzi medi degli affitti ancora accettabilissimi rispetto ad altre realtà italiane. Ecco alcuni fra gli annunci più significativi.

Se parliamo con un torinese o uno studente in trasferta nella città piemontese, sentiremo spesso la stessa osservazione: “negli ultimi 10 anni è cambiata tantissimo, merito delle Olimpiadi Invernali”. Di fianco ai bar e i ristoranti storici sono spuntati locali alla moda; una rinnovata accessibilità alla cultura popolare (cinema, teatro, concerti) riempie il tempo di libero come in nessun’altra città in Italia…sarà anche per queste ragioni che sempre più giovani italiani (ed europei) scelgono di venire a studiare a Torino.

E sarà anche perché, nello stesso tempo, il costo degli affitti è nettamente inferiore ad altre città come Milano o Roma. Basta dare un’occhiata agli ultimi annunci presenti su torino.bakeca.it: se un appartamento di 80 mq circa a Roma o Milano può facilmente superare i 1.200 euro al mese, a Torino un appartamento in centro costa esattamente la metà. In questo modo per gli studenti sono più vantaggiose metrature maggiori (un quadrilocale sopra i 120 mq difficilmente superano i 900) ma abbiamo rintracciato anche annunci di ottime offerte per bilocali sotto ai 500 euro al mese di affitto.

Tutto ciò sempre con variazioni a seconda delle condizioni dell’immobile e della zona, naturalmente. E proprio in alcune zone come San Salvario, quartiere torinese salito alla ribalta grazie alla presenza di una forte movida notturna, si possono trovare forse le offerte miglior. Si va da una camera singola che può costare anche 220 euro al mese fino a bilocali a 450 euro . Non è un caso dunque che quest’anno Torino sia stata nominata “Capitale Europea dei giovani”. Un titolo che, per adesso, sembra proprio non coglierla impreparata.

3 risposte a “A Torino la città è dei giovani”

  1. Trovandomi a Torino da circa 10 anni devo dirla anch’io, ancora una volta, quella frase:

    “negli ultimi 10 anni è cambiata tantissimo, merito delle Olimpiadi Invernali”

    e menomale! 🙂

  2. Proprio per questo sono venuta a vivere a Torino: tanti locali, tanta cultura ed eventi, e soprattutto costo della vita molto più basso rispetto, ad esempio, a Bologna 🙂

  3. Io a Torino ci sono nata. Ma sono dovuta andare via un pò di anni per riuscire ad apprezzarla davvero. E ora non la lascerei per nessun motivo. Speriamo che la città continui a crescere e a sfruttare le proprie potenzialità al meglio. Quest’anno e il prossimo (ci stiamo avvicinando a Torino 150) sono nuove occasioni per rendere Torino ancora più viva e all’avanguardia e ci auguriamo tutti che non vengano sprecate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *